• 13611 Castelli di sabbia
  • 13570 Street bottles art!
  • 13504 La strada del San Bernardino in mostra all’Ospizio
Politica
martedì 2 aprile 2019.
syndicom invita il Consiglio federale ad agire in seno a Swisscom

In occasione dell´odierna assemblea generale di Swisscom SA a Basilea, syndicom ha commentato il rapporto annuale 2018 e la strategia del Consiglio federale in quanto proprietaria di Swisscom. Nel suo breve rapporto sul raggiungimento degli obiettivi strategici di Swisscom per il 2018, il Consiglio federale si concentra ancora una volta su obiettivi meramente finanziari. Non vuole riconoscere la necessità di una politica del personale sostenibile per un´azienda innovativa. syndicom chiede pertanto nuovamente al Consiglio federale di tener conto delle preoccupazioni dei collaboratori di Swisscom e di adeguare senza indugio, in veste di proprietaria di Swisscom, la sua strategia.

syndicom intrattiene con Swisscom una partnership sociale costruttiva con un eccellente contratto collettivo di lavoro e negli ultimi anni ha ottenuto importanti successi insieme ai collaboratori di Swisscom. Tra questi, la solida cassa pensioni comPlan con la rendita transitoria, i salari equi, il piano sociale esemplare e i numerosi posti di lavoro in Svizzera. Anche se syndicom può tuttora vantarsi di questi risultati, lo scorso anno la sicurezza del posto di lavoro ha sofferto enormemente a causa del programma di riduzione dei costi, il cui punto centrale è stata la riduzione di personale. Questo programma di risparmio si basa sulla strategia del Consiglio federale, in quanto proprietaria di Swisscom, che nel suo ultimo rapporto su Swisscom attribuisce la massima priorità agli obiettivi di politica finanziaria.

La petizione chiede di porre fine ai tagli dei posti di lavoro indotti da aspetti finanziari Lo scorso autunno syndicom, insieme ai suoi membri, ha presentato a Swisscom, al Consiglio federale e al Parlamento una petizione . Con questa petizione 4´000 collaboratori di Swisscom invitano il Consiglio federale a modificare il proprio corso e ad adeguare la propria strategia per Swisscom. Nel suo rapporto su Swisscom, tuttavia, il Consiglio federale parla di «soddisfazione professionale superiore alla media». Ciò dimostra chiaramente che le opinioni esterne e interne sull´attrattiva di Swisscom come datore di lavoro divergono notevolmente. La riduzione del personale causa incertezza, impedisce una politica del personale sostenibile e non crea un clima adatto all´innovazione.

Un´azienda innovativa richiede una politica del personale sostenibile Affinché Swisscom possa continuare a mantenere il suo elevato standard qualitativo, richiesto anche politicamente, e per affermarsi come un buon datore di lavoro sul mercato del lavoro, il Consiglio federale deve ridurre urgentemente le proprie aspettative in materia di utili e di incremento del valore. La maggioranza borghese della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale (CTT-CN) non lo ha riconosciuto in occasione della sua prima consultazione riguardo all’argomento. Alla fine di aprile spetta quindi alla Commissione del Consiglio degli Stati e poi al Consiglio federale tenerne conto.

top

Una causa non buona diventa peggiore quando si vuole difenderla.

Publio Ovidio Nasone

 
Sponsors