• 13611 Castelli di sabbia
  • 13570 Street bottles art!
  • 13504 La strada del San Bernardino in mostra all’Ospizio
Regionale
martedì 9 aprile 2019.
Cambio della guardia a livello forestale.

Dopo 38 anni di servizio, per i raggiunti limiti di età, il forestale del circolo Calanca Esterna, Parrocchie e San Vittore, Thomas Kaethner, ci lascia.

Thomas è giunto dalla Svizzera interna da noi, a San Vittore, ove ha formato la sua famiglia e acquistato casa, si è subito ben integrato nel nostro contesto e tessuto sociale.
Sotto l’egida dell’ingegnere forestale Gabriele Delcò dapprima e più tardi dell’ing. Davide Lurati, Thomas si è sempre impegnato per il bosco e la natura. Sarebbe riduttivo non elencare alcune sue opere. Dopo i devastanti incendi degli anni ottanta a San Vittore e degli anni novanta a Verdabbio, Grono e Sta Maria, ha saputo dare un impulso al rimboschimento e trovare i giusti canali di finanziamento, alleggerendo così dei gravosi costi i Comuni colpiti.
Molteplici sono stati i suoi interventi nella realizzazione dei boschi, nel loro ringiovanimento e nella cura del bosco giovane effettuati in tutto il comprensorio della Calanca Esterna e San Vittore, opere di vitale importanza strategica per la protezione delle persone, dei paesi e delle infrastrutture.
Ha saputo, grazie ai suoi preziosi contatti, gestire e impegnare numerosi gruppi di giovani attivi nei lavori di manutenzione della zona montana e trasmettere loro l’apprezzamento per le foreste.
I San vittoriesi, oltre alle realizzazioni e alla cura dei boschi, non devono dimenticarsi dell’impegno profuso nella realizzazione della Graa di dro Alt, come pure lo sviluppo e il mantenimento della cascina di Martum, fiore all’occhiello della montagna di San Vittore. Anche nella vicina Calanca Thomas non ha risparmiamo energie e si è sempre attivato nella realizzazione di progetti di grande valore forestale e paesaggistico; infatti, con grande entusiasmo ed idealismo è stato promotore per la ricostruzione della cappella di “Sant’Antoni de Bolada”, della conservazione dei “Mulini” a Castaneda e della valorizzazione della palude “Pian di Scignan”. Grazie al suo interessamento godiamo, nel nostro comprensorio, di una rete di sentieri ben strutturata e dovutamente segnalata.
Le autorità di Buseno ossequiano Thomas per i numerosi interventi sul loro territorio. In particolare dopo la rovinosa frana di Porta. La messa in sicurezza e l’ampliamento del riale, in collaborazione con la Protezione Civile, delle zone di pericolo del Larisé-Togo e Boleder e la raccolta fondi per la loro esecuzione.
Purtroppo il tempo è tiranno e anche per lui è giunto il momento di ritirarsi a meritato riposo e passare il timone al nuovo eletto Emanuele Neve, al quale diamo il benvenuto e che eredita sicuramente una situazione florida e chiara.
All’amico Thomas vanno tutti i nostri ringraziamenti e auguri per una quiescenza ricca di soddisfazioni e di continuare, in caso di necessità, a metterci a disposizione le sue esperienze e le sue conoscenze.

Commissione Forestale dei Comuni di San Vittore, Calanca Esterna e Comuni Parrocchiali
P.Annoni

top

Una causa non buona diventa peggiore quando si vuole difenderla.

Publio Ovidio Nasone

 
Sponsors