• 13775 Proteggere le vittime, rafforzare la scuola!
  • 13770 Cess...tini in oltra!
  • 13732 Cin cin!
Fuori regione
lunedì 6 maggio 2019.
La finale nazionale di Linguissimo a Coira sarà poetica!

L’undicesima finale del concorso nazionale delle lingue Linguissimo si terrà l’11 e il 12 maggio 2019 a Coira nei locali della Lia Rumantscha. Organizzato dal Forum Helveticum, l’evento invita trenta giovani provenienti da tutta la Svizzera a superare le barriere linguistiche e incontrarsi intorno a un genere letterario definito – quest’anno dedicato alla poesia. In palio c’è un viaggio in Europa.

La giuria ha valutato in una prima fase un totale di 250 testi scritti da giovani autori dai 16 ai 21 anni, e ispirati inoltre a un luogo a loro caro, di cui infine sono stati selezionati 30 finalisti delle quattro regioni linguistiche. Durante la finale, i giovani incontreranno gli artisti Nathalie Schmid (AG), Eric Duvoisin (VD), Pierre Lepori (TI) e Dominique Dosch (GR), che li introdurranno alla scrittura di poesia.

L’incontro sarà anche l’opportunità per i finalisti di lavorare insieme ai compagni di altre regioni linguistiche alla scrittura di testi poetici multilingui. Quest’anno, grazie alla collaborazione con la Lia Rumantscha, potranno inoltre scoprire la cultura romancia con un’introduzione alla lingua e un concerto di Astrid Alexandre. I sei vincitori della finale partiranno insieme per un viaggio in una città europea.

I giornalisti interessati sono cordialmente invitati ad assistere alla presentazione dei testi della finale di Linguissimo nei locali della Lia Rumantscha (Obere Plessurstrasse 47, 7001 Coira), che avrà luogo la domenica 12 maggio 2019 alle ore 13.30. Si prega di annunciarsi in anticipo.

Linguissimo è organizzato dal 2008 dal Forum Helveticum, organizzazione per la comprensione culturale e linguistica in Svizzera, e dai suoi partner. Ulteriori informazioni riguardanti il progetto sul sito www.linguissimo.ch.

top

„I felici sono felici per il possesso della giustizia e della temperanza e gli infelici, infelici per il possesso della cattiveria.“

Platone

 
Sponsors