• 13943 Che AvVento che tira?
  • 13937 Mosconi sul sofà 5 nell’aula magna di Grono
  • 13918 Grono - Festa di San Clemente
  • 13810 SUPSI ... a lezione d’italiano!
Regionale
domenica 19 maggio 2019.
Buona la prima "Per cuntaa ball egh va vegh la stòfa!" con La Piccola Ribalta del Moesano

La nota compagnia teatrale moesana, nata nel 1976, ha riaperto il sipario a Roveredo regalando risate al folto pubblico accorso per assistere alla, commedia in tre atti “ Sarto per signora” di Georges Feydeau, presentata per la prima volta a Parigi nel 1886, aggiornata ai nostri tempi dal regista Franco di Leo e tradotta in dialetto come da tradizione della Piccola Ribalta che dal lontano 1976 diverte il pubblico e continua sempre più a divertirlo sulle orme del successo e dell’esperienza passati e con sempre rinnovata passione.



Una comicità di battute ha accomunato i tre atti portati in scena con successo dalla compagnia nostrana, proponendo una vivace intrerpretazione densa di ironia e di risvolti comici che rendono assai bene la versione dialettale liberamente ispirata al famoso pezzo pieno di peripezie e sussulti con il frivolo medico parigino che si finge sarto specializzato in abiti da donna affittando un un apposito atelier dove sfileranno i vari stravaganti personaggi dell’esilarante commedia caratterizzata da un esperto a mentire anche di fronte all’evidenza, una caratteristica ancora assai diffusa a quanto pare non solo nella società francese di fine ottocento protagonista della farsa di Feydeau ma anche al giorno d’oggi in diversi ambiti sociali e politici.

L’allestimento portato in scena dalla Piccola Ribalta diretta dal regista Franco di Leo vede protagonisti gli attori Nadia Anastasi, Nicola Barenco, Noris Caccia, Lisa Ciocco, Stefania De Taddeo, Paul Fontana, Rossella Meyer, Carlo Monti, Arianna Peng, Renata Peng, Gepe Stanga, Michela Stanga, Tessa Jorio, con musiche originali di Roberto Ludergnani e Marco Grassi alle luci e al suono.



Una bella serata a teatro insomma, che ha saputo gratificare, emozionare e far sorrisdere il folto pubblico accorso per la prima, che sarà seguita nei prossimi mesi da altre rappresentazioni in programma a Mesocco, Arvigo, Lostallo, Castaneda e in diverse località del Canton Ticino.
top

“Non si fa il proprio dovere perché qualcuno ci dica grazie... lo si fa per principio, per se stessi, per la propria dignità.”

ORIANA FALLACI

 
Sponsors