• 13775 Proteggere le vittime, rafforzare la scuola!
  • 13770 Cess...tini in oltra!
  • 13732 Cin cin!
Comunicati
lunedì 17 giugno 2019.
Nuova collaboratrice per il Centro regionale Pgi Moesano

La Pro Grigioni Italiano è lieta di annunciare la scelta di Giulia Pedrazzi quale nuova operatrice culturale per il Centro regionale Pgi Moesano, dove a partire da settembre succederà ad Aixa Andreetta.

Giulia Pedrazzi si è laureata nel 2006 in storia e geografia presso l’Università di Zurigo. Dal 2010 al 2019 ha conciliato l’attività di redattrice del Dizionario storico della Svizzera con quella di storica indipendente, pubblicando contributi sull’emigrazione dei fornaciai malcantonesi, sul mutuo soccorso nel Locarnese e, prossimamente, sui servizi pubblici industriali del Bellinzonese. Interessata alla storia dei luoghi e dei suoi abitanti, ha collaborato a vari progetti di salvaguardia e divulgazione del sapere storico e del patrimonio culturale locale. È inoltre stata responsabile degli itinerari etnografici del Museo di Val Verzasca nonché iniziatrice del progetto «Le Camminostorie», con cui promuove passeggiate guidate alla scoperta dei luoghi del vivere quotidiano a Bellinzona e nei suoi dintorni.
Ha già collaborato con la Pgi per la catalogazione dell’archivio associativo di Coira e l’inventariazione del lascito Boldini della Pgi Moesano. Conosce la realtà del Grigionitaliano e la sua indole curiosa e propositiva potrà apportare uno sguardo complementare su Mesolcina e Calanca, utile per i compiti che la promozione della lingua e della cultura italiana implicano.
Auguriamo buon lavoro a Giulia, che sarà presentata ufficialmente ai soci il 25 agosto 2019 in occasione della visita guidata a «Calanca Exhibit» (ore 16.00 a Santa Maria in Calanca) organizzata per sostenere la mostra e per sottolineare il passaggio di testimone tra Aixa e Giulia. Ad entrambe auguriamo piena soddisfazione nei loro nuovi ruoli.

Comitato Pgi Moesano

top

„I felici sono felici per il possesso della giustizia e della temperanza e gli infelici, infelici per il possesso della cattiveria.“

Platone

 
Sponsors