• 13770 Cess...tini in oltra!
  • 13731 Il campanile!
  • 13504 La strada del San Bernardino in mostra all’Ospizio
Lettere dei lettori
martedì 23 luglio 2019.
E il Moesano dov’è?
di Nicoletta Noi Togni

Giornata dedicata ai Grigioni alla “Fete des Vignerons”di Vevey. Se non fosse per una lodevole iniziativa privata che ha coinvolto una persona e i suoi vini, il Moesano non esisterebbe in quel contesto.

Eppure l’attività vinicola nel Moesano - oltre che essere intensa in rapporto al territorio - non è solo una tradizione ma anche un importante indotto dell’economia. Non solo: i vigneti abbelliscono il nostro territorio, fanno parte della nostra cultura, tratteggiano un elemento della nostra identità e, non da ultimo, servono (servirebbero) allo sviluppo del turismo in Mesolcina e in Calanca. Quindi io non posso capire che si perda un’occasione cosi importante di pubblicità nazionale (e internazionale) presentando anche i nostri prodotti che comprendono non solo il vino, insieme a quelli delle altre regioni dei Grigioni.
Chi avrebbe dovuto pensarci?
A livello locale probabilmente diversi enti, in primis l’Ufficio del turismo. Ma sicuramente anche il Cantone. Perché non è abbastanza ricordarsi di noi quando si devono far valere diritti (oltretutto opinabili) e lasciarci totalmente da parte quando si tratta di eventi che sarebbero molto importanti anche per far conoscere la nostra particolarità di regione che appartiene politicamente ai Grigioni ma che in effetti è un’enclave immersa nel Ticino.
Di certo dovremmo essere più attenti a ciò che potrebbe farci bene.

top

Ogni uomo può dire quante oche o quante pecore possiede, ma non quanti amici.

Cicerone

 
Sponsors