• 13955 Alla salute!
Politica
mercoledì 11 settembre 2019.
Deputazione del Grigioni Italiano in Gran Consiglio: festeggiamenti e cambio di presidenza

La Deputazione del Grigioni Italiano in Gran Consiglio, nella sua riunione del 28 agosto scorso, ha - in primo luogo – espresso tutta la sua soddisfazione al collega Alessandro Della Vedova, per la sua brillante elezione a Presidente del Gran Consiglio per il periodo agosto 2019 – agosto 2020. Sia l’augurio di felice anno presidenziale che il ringraziamento al Gran Consiglio per aver eletto, dopo 18 anni - ultimo presidente nel 2001 il compianto Rodolfo Plozza di Brusio e prima ancora il nostro Romano Fasani - un deputato del Grigioni Italiano, erano gia’ stati espressi ufficialmente dalla Presidente della Deputazione Nicoletta Noi-Togni nell’emiciclo parlamentare, immediatamente dopo l’elezione di Alessandro Della Vedova.

Presidenza della Deputazione che, nel corso della riunione veniva poi demandata a Paolo Papa, del Circolo della Calanca, mentre alla vicepresidenza veniva designato Giovanni Jochum, podestà e deputato del Circolo di Poschiavo. Ogni anno infatti, nella sessione di agosto, la Deputazione si dà una nuova presidenza avendo cura di considerare tutti i Circoli del Grigioni Italiano ed anche, in presenza di deputati della diaspora, deputati grigionitaliani di altri Circoli facenti parte della Deputazione. Ai nuovi eletti, in modo particolare a colui che ricoprirà per un anno l’importante carica di Presidente del GC, tantissimi auguri. Questo anche in considerazione del fatto che, un simile mandato, non conferisce valore soltanto ad una persona ma a tutta una regione che sente in tal modo ribadita istituzionalmente la sua appartenenza al Cantone. Non tanto un valore materiale quindi ma un valore di significato che si regge su quei simboli e rituali che caratterizzano ed esprimono la politica delle Istituzioni.
La riunione del 28 agosto scorso ha inoltre, su proposta del deputato Manuel Atanes, istituito un Gruppo di lavoro incaricato di chinarsi in modo approfondito sul Rapporto del Centro di studi per la Democrazia di Aarau, sulle lingue minoritarie nei Grigioni. Al quale approfondimento contribuirà anche la Pro Grigioni Italiano che farà da supporto viste le sue maggiori conoscenze in merito.
Presente alla riunione anche la nuova segretaria generale della PGI, Aixa Andreetta, alla quale auguriamo molte soddisfazioni nell’esercizio della sua importante funzione ed un’ottima collaborazione con la nostra Deputazione.

Altra nomina che fa onore al Grigioni Italiano

E’ quella della dottoressa in giurisprudenza Ramona Pedretti a giudice del Tribunale amministrativo dei Grigioni. Una nomina questa al valore che, oltre al fare immensamente piacere, era anche molto necessaria. Come non parlare infatti di valore per questa giovane donna di 34 anni in grado di mostrare un Palmares del quale pochi si possono vantare. Un curriculum il suo, a dir poco, del tutto eccezionale. Ramona, cresciuta in parte a Coira, in parte a Brusio – dopo essere stata impiegata, quale laureata in giurisprudenza, nell’amministrazione cantonale e all’Università di Lucerna – è stata attuaria nel primo dipartimento di giustizia pubblica del Tribunale Federale di Losanna. Attualmente lavora come giurista al Dipartimento degli esteri di Palazzo federale. Ma sono soprattutto i meriti accademici dell’eletta ad impressionare. Il suo lavoro di dottorato infatti, nel 2015, ha ricevuto il Premio Professor Walter Hug, destinato alle migliori dissertazioni svizzere, nell’ambito della giurisprudenza. La nuova giudice del Tribunale amministrativo dei Grigioni vanta inoltre, un post studio alla prestigiosa Università della Columbia, la migliore a livello mondiale nel campo della giurisprudenza.
La giudice Ramona Pedretti si è anche distinta quale sportiva di competizione. Con 7 titoli nazionali di nuotatrice nella categoria adulti e 20 in quella dei giovani, Ramona è stata dichiarata nel 2003 sportiva dell’anno nei Grigioni.
Ciò che sta a dimostrare ulteriormente il carattere tenace, la forte personalità e la resistenza psichica e fisica della nuova giudice, eletta con ben 111 voti dal Gran Consiglio. Da notare che Ramona Pedretti veniva presentata dalla Frazione socialista in Gran Consiglio ma sostenuta da tutte le altre Frazioni partitiche. Significa che il suo valore è stato unanimamente riconosciuto – il che non è ovvio - e questo è sicuramente un ottimo inizio.
Tantissimi auguri.

Nicoletta Noi-Togni

top

La cosa più preziosa che puoi ricevere da chi ami è il suo tempo.
Non sono le parole, non sono i fiori, i regali. È il tempo.
Perché quello non torna indietro e quello che ha dato a te è solo tuo, non importa se è stata un’ora o una vita.

(David Grossman)

 
Sponsors