• 13955 Alla salute!
  • 13937 Mosconi sul sofà 5 nell’aula magna di Grono
Editoriale
lunedì 30 settembre 2019.
Svincoli stradali e vincoli pubblici
di Giuseppe Russomanno

Aperto, finalmente, lo svincolo di Grono tra gli applausi festosi dei cittadini.

Finalmente dopo anni di attesa il tanto agognato svincolo di Grono è stato aperto!
Il folto pubblico presente all’inaugurazione testimonia l’importanza dell’avvenimento e l’interesse della popolazione verso questa opera che alleggerisce il traffico in paese rendendo la vita degli abitanti un po’ più sicura e tranquilla.
Molti i commenti positivi anche se non è mancato qualche accenno alla poca lungimiranza dell’USTRA nell’attuazione dello svincolo che in pratica crea un restringimento dell’autostrada rendendo meno sicuro l’afflusso delle auto nell’autostrada stessa, in direzione sud, e creando un ulteriore pericolo se si pensa all’altro restringimento nella galleria San fedele nella quale purtroppo, a circa due anni dalla sua apertura, sono già avvenuti sei incidenti, uno dei quali mortale!
In paese non dovrebbero più transitare mezzi pesanti che rendevano la circolazione piuttosto problematica ma nello stesso tempo immancabilmente diminuiranno anche i mezzi leggeri, quelli che portavano avventori nei vari ritrovi o nei pochi negozi rimasti dove si possono ancora acquistare prodotti locali a chilometro zero!
È da sperare che la gente conscia del pericolo che tutti stiamo correndo (vedi anche l’inquinamento causato dagli acquisti online che hanno moltiplicato il traffico mondiale) non dimentichi i propri esercizi commerciali e che i comuni, attenti al benessere di tutti i cittadini, sappiano adottare tutte quelle misure di accompagnamento atte ad evitare la chiusura di quei pochi negozi rimasti perché un paese senza negozi è un paese morto!


Giuseppe Russomanno
top

La cosa più preziosa che puoi ricevere da chi ami è il suo tempo.
Non sono le parole, non sono i fiori, i regali. È il tempo.
Perché quello non torna indietro e quello che ha dato a te è solo tuo, non importa se è stata un’ora o una vita.

(David Grossman)

 
Sponsors