• 13943 Che AvVento che tira?
  • 13937 Mosconi sul sofà 5 nell’aula magna di Grono
  • 13918 Grono - Festa di San Clemente
  • 13810 SUPSI ... a lezione d’italiano!
Regionale
sabato 26 ottobre 2019.
Arriva l’ora solare

Domenica prossima, 27 ottobre, finisce l’ora legale: alle ore 03:00 della notte di domenica gli orologi verranno spostati indietro di un’ora alle 02:00. In questo momento il cambiamento di orario annuale è oggetto di intense discussioni in particolare nei Paesi limitrofi, ma non sono ancora state prese tutte le decisioni.

Attualmente, la possibile abolizione del cambio di orario stagionale è un argomento di discussioni politiche, soprattutto negli Stati confinanti. Tuttavia, non sono ancora state prese tutte le decisioni, né a livello dell’UE né di tutti i singoli Stati membri.

La Svizzera segue gli sviluppi nei Paesi limitrofi ed esaminerà attentamente se un eventuale adeguamento del regolamento sull’ora è opportuno e nell’interesse del nostro Paese. Fino a nuovo avviso si applicherà il vigente sistema orario. Pertanto, oggi si può già dire che la prossima primavera, la domenica 29 marzo 2020, verrà reintrodotta l’ora legale.

Con l’introduzione dell’ora dell’Europa centrale alla fine del XIX secolo come pure con l’adozione del passaggio all’ora legale negli anni Ottanta il Consiglio federale e il Parlamento hanno optato soprattutto per motivi economici per un sistema orario coerente con quello degli Stati confinanti. In caso di adozione di un sistema orario differente da quello degli Stati confinanti la Svizzera diventerebbe un’"isola temporale" con le conseguenze che ne derivano in particolare nei rapporti commerciali, nel settore dei trasporti, nel turismo e nelle comunicazioni.

Ora solare non ora invernale

Riguardo al cambio di orario in autunno si dice spesso che alla fine di ottobre gli orologi vengono spostati dall’ora legale a quella invernale. Ciò è inesatto, in quanto l’ora invernale non esiste. C’è solo l’ora solare e l’ora legale. Da oltre 125 anni in Svizzera l’ora solare è l’ora dell’Europa centrale.

top

“Non si fa il proprio dovere perché qualcuno ci dica grazie... lo si fa per principio, per se stessi, per la propria dignità.”

ORIANA FALLACI

 
Sponsors