• 14617 Apphalthopolis
  • 14616 Verdabbio - Inaugurazione "Libri in Libertà"
Regionale
giovedì 19 dicembre 2019.
FAKE 5G PER NATALE

Negli ultimi giorni abbiamo osservato un chiaro aumento della presenza di punti verdi che rappresentano le antenne 5G sulla mappa ufficiale della Confederazione. La maggior parte di questi punti sono in realtà aggiornamenti di software di antenne preesistenti e non sono quindi nuove antenne 5G. Il trasferimento dati avviene alla stessa velocità delle antenne 4G. Per non indurre in errore i consumatori e la popolazione, come Gruppo STOP 5G chiediamo all’UFCOM di indicare in modo trasparente le differenti tipologie di antenne 5G utilizzando colori differenziati sulla mappa ufficiale.

Innanzitutto, va ricordato che in Svizzera solo il 2,3% dei ben 19’100 impianti di telefonia mobile presenti sul territorio sono state convertite in realtà in antenne 5G adattive. Gli utenti di telefonia mobile potrebbero quindi erroneamente supporre di avere nelle vicinanze un’antenna adattiva veloce e acquistare un cellulare abilitato al 5G con abbonamento Swisscom. Se il cliente chiede a Swisscom, gli viene consigliato per il momento di non acquistare un cellulare 5G. Secondo l’operatore di telefonia mobile, gli attuali smartphones abilitati al 5G non sono ancora in grado di decodificare il segnale 5G fast (vera antenna 5G) e 5G wide (update del software di vecchie antenne 3G). Notiamo che anche in seguito, quando i telefoni cellulari 5G potranno decodificare entrambi i segnali, solo l’1% della popolazione trarrebbe beneficio dal 5G, a causa della debole portata del segnale.
Negli Stati Uniti, l’operatore "AT&T" ha già acceso la falsa rete 5G all’inizio di quest’anno raccogliendo critiche e ridicolizzandosi. Il concorrente "Sprint" ha citato in giudizio "AT&T" per dichiarazioni fuorvianti. Uno studio mostra anche che il falso 5G è a volte più lento del 4G. Questo è possibile anche in Svizzera, poiché la copertura del falso 5G è molto peggiore del 4G.
Le false antenne 5G e le piccole modifiche non richiedono il rilascio di un permesso di costruzione. Per i cittadini per il momento non cambia nulla, l’esposizione alle radiazioni rimane la stessa. In passato, gli operatori di telefonia mobile hanno aggiornato le antenne più volte senza pubblicare regolare domanda di costruzione. Sono i cittadini residenti che hanno segnalato l’aggiornamento alle autorità vedendo apparire un punto verde sulla mappa delle antenne di radiocomunicazione mobile. In futuro però, c’è il pericolo che gli aggiornamenti possano passare inosservati e che sia la popolazione che le autorità si trovino davanti al fatto compiuto. Invitiamo perciò l’UFCOM a differenziare in modo trasparente sulla mappa federale della radiotelefonia mobile i trasmettitori 5G wide e i trasmettitori 5G fast, utilizzando colori diversi.

A causa della forte resistenza della popolazione contro il 5G e del diffuso e, a nostro avviso, giustificato timore di danni alla salute, chiediamo l’immediata sospensione dell’introduzione del 5G.

La mappa è visionabile qui:
https://map.geo.admin.ch/mobile.htm...

Gruppo STOP 5G Svizzera italiana
Eleonora Schera

top

“Una parte di uomini opera senza pensare, una parte pensa senza operare, pochi operano dopo aver pensato.”

Ugo Foscolo

 
Sponsors