• 14930 Mascherina per ma...leducato!
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
Regionale
lunedì 20 gennaio 2020.
Il caffè torrefatto al forno a legna dei fratelli Keller
di Lino Succetti

La prima presentazione al pubblico nel Grigioni italiano della torrefazione a legna del caffè della ditta dei fratelli Fabrizio, Federico e Gregory Keller, nati e cresciuiti a Roveredo fino al termine della scuola dell’obbligo primaria e secondaria, si è svolta domenica 19 gennaio 2020 nell’Agriturismo Raisc in Braggio.



Una vera storia d’amore verso la produzione del caffè artigianale con metodi specifici e diversi rispetto al caffè prodotto industrialmente, una grande passione nata a Fabrizio durante un soggiorno di 6 mesi per un progetto di attività e studio, di per sé non legato direttamente al caffè, in Colombia, una delle maggiori patrie del caffè.

Come si può leggere sull’apposito sito https://www.roestereikeller.ch/über... Fabrizio, che ha studiato agronomia al Politecnico di Zurigo, racconta: - Ho passato sei mesi in Colombia e ho imparato a conoscere la varietà e il potenziale del caffè, paragonabile a quelli del vino; – spiega – poi ritornato in Svizzera, dapprima con il fratello Federico, ho iniziato l’attività come capita spesso con la fondazione di piccole ditte, in casa, in cucina, nel 2015 a Davos. Poi, necessitando maggior spazio, ci siamo trasferiti a Zizers, vicino a Coira! -.



Ora i giovani imprenditori (dall’attività a Zizers anche con il fratello Gregory) in ditta si sono divisi oltre che la proprietà anche i compiti aziendali: Fabrizio, impegnato al 100 % nella ditta, quelli della torrefazione vera e propria e della distribuzione, Federico è la figura rappresentativa della ditta e si occupa dei vari canali di promozione, mentre Gregory è il responsabile dei contratti.



Fabrizio, il torrefattore o tostatore e insostituibile artigiano della Ditta, quello con le mani proprio nella materia prima e mosso da un’autentica passione per la torrefazione a legna, in Braggio ha spiegato come questo metodo artigianale sia caratterizzato da un’estrema attenzione e cura, un lavoro preciso e meticoloso nelle fasi della scelta delle miscele e la cura della cottura che se ben controllata, con la scelta della legna adatta, viene usata legna di qualità di faggio indigeno, sviluppa in modo ottimale gli aromi del caffè.



La torrefazione è infatti un’operazione che richiede particolare maestria già nella scelta della materia prima nei vari sistemi di coltivazione e raccolta, che influenzano il gusto del caffè. Importantissima è poi la miscelatura dei caffè di ottima qualità per poi sottoporre il caffè crudo all’influenza del calore, al fine di ottenere un chicco di caffè di colorazione marrone, secco tanto da poter essere macinato agevolmente, rendendo così solubili sostanze che conferiscono al caffè gli inconfondibili aromi, sono più di 700 molecole, il doppio rispetto al vino, ha spiegato Fabrizio all’attento pubblico accorso in Braggio, e sapori da poter prima assaporare già dagli aromi che sprigiona dalla tazzina per poi degustarlo sorseggiandolo lentamente per la gioia del palato ma anche per l’organismo fornendo al nostro corpo una bella carica di energia.

Lavoro, lo abbiamo intuito ascoltando Fabrizio durante la presentazione in Braggio, affidato alla sua vera passione e alle sue mani, con il prezioso sostegno dei fratelli, passione arricchita dal valore aggiunto rappresentato dalla già acquisita e sempre più solida esperienza nel settore, sia nell’accurata scelta, miscelazione e nella lavorazione della materia prima, proveniente da rinomate piantagioni in Brasile, Etiopia, Uganda, Perù, Guatemala, Honduras e India, gestite da cooperative formate da piccoli produttori che coltivano il caffè con la massima cura e col marchio Bio e FairTrade, una forma di commercio che garantisce ai produttori di caffè prezzi stabili e premi equi.



La degustazione organizzata in Braggio nell’Agriturismo Raisc è stata insomma una gradita sorpresa di coraggiosa imprenditorialità giovanile che ci ha permesso di degustare il caffè artigianale tostato a legna dalla ancor giovane ma sempre più conosciuta ditta dei fratelli Keller, caffé di qualità e dal gusto e aroma veramente gradevoli, pronto per essere sempre più apprezzato dai veri estimatori del caffè artigianale torrefatto a legna.

top

Colpisci te stesso prima, per capire il dolore che daresti.

Proverbio cinese

 
Sponsors