• 14617 Apphalthopolis
Politica
domenica 9 febbraio 2020.
Comunicato del Governo del 6 febbraio 2020

Il Governo ha conferito il Premio grigionese per la cultura 2020 al fotografo Guido Baselgia. Inoltre ha preso atto dell’esito di una breve perizia riguardo all’aggiudicazione per incarico diretto, avvenuta nel 2017, della commessa per gli alloggi provvisori del Convitto della Scuola cantonale grigione.
Il Premio grigionese per la cultura 2020 va a Guido Baselgia

Il Governo ha conferito a Guido Baselgia il Premio grigionese per la cultura 2020. Negli ultimi trent’anni, il fotografo di Malans ha creato un’opera artistica di elevato livello. Le sue immagini in bianco e nero delle montagne grigionesi, dei paesaggi boliviani e della foresta pluviale in Ecuador insegnano a vedere e ci portano a scoprire le radici della Terra e la vulnerabilità del mondo. L’engadinese Guido Baselgia (1953) è un sapiente osservatore della realtà, un poeta della luce e un maestro dell’arte e della tecnica della fotografia. Al rientro dai suoi viaggi, sviluppa fotografie di toccante bellezza nella sua camera oscura a Malans. Il premio è dotato di 30 000 franchi.


©Monika Baselgia

Il Governo ha assegnato inoltre sette premi di riconoscimento e otto premi di incoraggiamento per un importo di 20 000 franchi ciascuno. I premi saranno consegnati nell’ambito di una cerimonia che si terrà il 12 giugno 2020 alle ore 17.15 a Malans.

Elenco di tutti i premiati 2020

Perizia relativa all’aggiudicazione della commessa per le costruzioni modulari in legno quali alloggi per gli allievi della Scuola cantonale

Il Governo ha preso atto dell’esito di una breve perizia riguardo all’aggiudicazione per incarico diretto, avvenuta nel 2017, della commessa per gli alloggi provvisori del Convitto della Scuola cantonale grigione. La perizia è stata commissionata a seguito di un’interpellanza parlamentare presentata dal granconsigliere Wilhelm. Lo specialista di diritto in materia di appalti pubblici interpellato ritiene che le fattispecie d’eccezione di diritto in materia di appalti pubblici tendenzialmente non siano soddisfatte. Dal punto di vista tecnico, economico e organizzativo, la procedura scelta risulterebbe per contro sensata. Le costruzioni modulari in legno sono in funzione quali alloggi per gli allievi della scuola cantonale dall’inizio dell’anno scolastico 2018. Il decreto governativo e la breve perizia sono pubblicati sul sito web del Cantone.

Via libera al parco artigianale a Schiers

Il Governo ha approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Schiers il 27 agosto 2019. Ciò permette di realizzare il parco artigianale previsto in zona "Ausser dem Sagensteg". Attraverso una pianificazione, una progettazione e una realizzazione di elevata qualità si intende garantire che la zona artigianale "Ausser dem Sagensteg" venga edificata e sfruttata in modo ottimale. A ciò è associato l’obiettivo di offrire buone condizioni quadro a imprese intenzionate a insediarsi nonché di garantire i posti di lavoro esistenti e di promuovere la creazione di nuovi posti di lavoro.


©Comet Photoshopping GmbH / Dieter Enz

Contributo cantonale per il risanamento del pensionato Casa Florentini a Coira

Il Governo ha approvato la prima tappa dei lavori di risanamento previsti per il pensionato Casa Florentini a Coira. Inoltre ha concesso un contributo edilizio cantonale pari al massimo a circa 2,6 milioni di franchi. È previsto che l’edificio venga risanato in quattro tappe. La priorità viene attribuita al pianterreno, che ospita la reception, il ristorante e la cucina, siccome una riorganizzazione di questo settore semipubblico è urgente. In seguito si procederà alla trasformazione e al risanamento piano per piano delle camere. Una volta conclusi i lavori principali all’interno dell’edificio, quale ultima misura si procederà al risanamento del vano scale nonché alla pulizia e alla riparazione delle facciate. L’inizio dei lavori è previsto per il mese di maggio 2020.


©TUOR Baumanagement AG

Il gestore di impianti idroelettrici deve eliminare gli effetti dello sfruttamento della forza idrica

In Valposchiavo la Repower AG gestisce la centrale Robbia. Questa centrale provoca variazioni di deflusso e del livello dell’acqua nel Poschiavino. Tali variazioni vengono causate dai deflussi discontinui a valle della restituzione d’acqua della centrale. Il Governo ha intimato al gestore di pianificare e di attuare misure di risanamento volte a eliminare questi pregiudizi. A tale scopo, entro l’estate del 2024 la Repower AG dovrà presentare al Cantone delle misure che possano essere realizzate e attuate.


©Repower
top

Il Maestro apre la porta, ma tu devi entrare da solo.

(Proverbio cinese)

 
Sponsors