• 14812 Grono - Tre autori per una serata speciale
  • 14796 Avviato il programma di prevenzione del tumore all’intestino per i Grigioni
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
  • 14617 Apphalthopolis
Politica
martedì 17 marzo 2020.
Coronavirus - GR: chieste a Governo retico misure eccezionali per Moesano

La deputazione del Moesano al Parlamento retico si è rivolta al Governo grigionese chiedendo misure eccezionali a sostegno delle attività economiche della Regione per le perdite causate dal coronavirus: "Si rischia il colpo mortale della nostra economia".

Nella lettera, di cui Keystone-ATS è venuta a conoscenza, i gran consiglieri fanno riferimento alla situazione speciale della Regione Moesa, peraltro riconosciuta di recente dallo stesso Cantone, sottolineando i rischi della pandemia per il destino delle valli e di tutto il Cantone. La missiva è partita questa mattina.

Non senza soffermarsi sulla gravità dell’emergenza attuale da un punto di vista sanitario, riconoscendo anzi l’assoluta priorità alla salute pubblica, la Deputazione chiede dunque al Presidente del Consiglio di Stato retico, e al collegio governativo che rappresenta, di dimostrarsi sensibile alle problematiche della regione, pena la chiusura di svariate attività economiche: "Il vostro impegno e la vostra vicinanza alla nostra gente saranno determinanti per assicurare un futuro alle nostre valli e al nostro Cantone".

I deputati si dicono preoccupati non solo per l’incertezza di queste settimane, ma anche pensando alla situazione finanziaria delle varie attività economiche "non appena lo scenario della malattia si sarà normalizzato".

Paventando dunque il rischio di fallimenti i gran consiglieri avvertono infatti che vari settori economici del Moesano stanno già fronteggiando una crisi di liquidità che rischia di rilevarsi un colpo mortale per le aziende del posto, "linfa dell’economia regionale". Se questa situazione dovesse perdurare "il baratro sarà dietro l’angolo".

"Urgono pertanto - conclude la lettera - misure eccezionali" per una situazione economica ritenuta "allo sbando".

Riguardo alle pressioni sul sistema sanitario conseguenti all’epidemia, la Deputazione è ottimista sulle possibilità di sconfiggere il virus, almeno dal punto di vista sanitario, se le misure messe in atto finora e quelle che seguiranno verranno rispettate e con il buon senso e la responsabilità individuale di tutti.

La lettera è firmata dai deputati Samuele Censi (Grono), Manuel Atanes (San Vittore), Rodolfo Fasani (Mesocco), Nicoletta Noi Togni (San Vittore), Paolo Papa (Augio) e Hans Peter Wellig (San Bernardino).

top

“I bambini oggi sono dei tiranni. Contraddicono i genitori, ingoiano il loro cibo e tiranneggiano i loro insegnanti.”

Socrate

 
Sponsors