• 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
  • 14617 Apphalthopolis
  • https://www.vorsorge-gr.ch/it?source=ilmoesanom
  • https://www.vorsorge-gr.ch/it?source=ilmoesanof
Regionale
giovedì 21 maggio 2020.
Gestione della crisi Covid-19 e Progetto Capitale Salute in una conferenza stampa a San Bernardino

Alla presenza di vari organi di stampa è stata presentata, nell’Ostello di San Bernardino, dai diretti responsabili, la relazione sulla gestione della crisi dovuta al Covid-19 da parte delle autorità della Regione Moesa.



Il Presidente della Regione Moesa Christian De Tann dopo i saluti e i doverosi ringraziamenti a tutti i collaboratori e agli operatori sanitari impegnati nel contrasto al virus, passa la parola al Capo della Stato Maggiore Regione Moesa signor Moreno Monticelli che illustra in modo dettagliato tutte le varie fasi, dalla costituzione della cellula di crisi, unicum nel canton Grigioni, a tutte le attività atte a tenere sotto controllo gli sviluppi della crisi fino all’informazione puntuale e precisa sull’andamento della pandemia nel moesano, zona particolarmente colpita e con 15 decessi.

Signor Moreno Monticelli Capo SM Regione Moesa

Il Capo di Stato Maggiore di Condotta Cantonale Grigioni signor Martin Bühler ha esaltato l’ottima e proficua collaborazione con le autorità moesane e ticinesi, con le quali venivano tenuti regolari contatti, riconoscendo l’indubbia importanza della cellula di crisi istituita nel moesano e rilevando come una maggiore conoscenza della lingua italiana, nelle varie istituzioni cantonali, sarebbe stata senz’altro di aiuto.


Signor Martin Bühler Capo SM Condotta Cantonale Grigioni

Il dottor Chebaro da parte sua ha riferito come la pandemia, di cui purtroppo nessuno sapeva niente essendo il virus del tutto sconosciuto e che ha spiazzato anche gli esperti, abbia toccato la nostra regione sottolineando che toccherà agli esperti adesso trovare il giusto rimedio.


Dottor Jihad Chebaro membro SM Regione Moesa

Particolarmente interessante la relazione del dottor Muggli capo progetto "Capitale Salute", uno studio iniziato nel 2015 che ha come scopo quello di valutare l’andamento della salute di un folto gruppo di persone del moesano nell’arco di 20 anni.
Nel mese di giugno si sarebbe dovuto procedere al primo controllo, dopo 5 anni dall’inizio, dell’andamento della salute del gruppo di volontari.
La Regione Moesa ha quindi richiesto ai responsabili del progetto se non fosse stato possibile approfittare della cosa per allargare l’indagine sanitaria ad un gruppo di 344 operatori sanitari che volontariamente di sarebbero sottoposti al test sierologico per accertare eventuali contatti con il Coronavirus.
Perché non prendere due piccioni con una fava? Detto fatto l’indagine si è allargata al nuovo gruppo e i risultati, a breve, saranno condivisi con tutti gli attori coinvolti.


Dottor Franco Muggli responsabile progetto "Capitale Salute"

top

Se il tuo lume brilla più degli altri siine felice ma non spegnere mai il lume degli altri per far brillare il tuo.

Proverbio cinese

 
Sponsors