• 14779 Grono - Il mago Corona a Libri in Libertà
  • 14757 Greenday 2020 – Festa della sostenibilità
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
  • 14617 Apphalthopolis
Comunicati
domenica 7 giugno 2020.
L’AMAM scrive agli imprenditori del moesano

Pubblichiamo la lettera agli imprenditori del moesano che l’AMAM (Associazione Moesana Arti e Mestieri) ci ha inviato.



Stimate imprenditrici, stimati imprenditori del Moesano,
speriamo di trovarvi tutti in buona salute e, dopo un inizio d’anno difficile che ha fortemente influenzato le nostre vite professionali e private, ci avviamo lentamente ad una ritrovata normalità. Ora più che mai però ci uniamo anche noi ai numerosi appelli delle autorità a non abbassare la guardia e a mantenere alta l’attenzione alle regole di comportamento per non rendere inutili gli sforzi profusi fino ad ora.

La conseguenza di questa normalizzazione è che il Consiglio Federale ha proceduto ad un progressivo allentamento delle misure d’emergenza, ma di conseguenza anche ad un graduale abbandono delle misure d’accompagnamento COVID. Il nostro consiglio è di continuare a tenersi informati e aggiornati in particolare attraverso i seguenti siti:

• Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca
• Ufficio federale della sanità pubblica
• Info Coronavirus, Cantone dei Grigioni

Qui trovate le informazioni più importanti che riguardano sia le imprese che i lavoratori, come le misure per la protezione della popolazione.
Attraverso queste pagine troverete link utili per approfondire questo o l’altro tema.

L’Unione Svizzera degli Imprenditori (USI) aggiorna costantemente le informazioni di particolare interesse per i datori di lavoro. Vengono pubblicate, tra l’altro, le raccomandazioni dei membri dell’USI ma anche importanti annunci dell’UFSP, della SECO e di altre autorità e organizzazioni.

L’Unione grigionese arti e mestieri vi può essere utile per avere informazioni a livello cantonale.

La campagna tesseramenti procede a buon ritmo, ma alcuni di voi mancano ancora all’appello. Preghiamo chi interessato di voler ritornare il formulario inviatovi ad inizio maggio e di nuovo allegato a questa newsletter. Ci siamo anche resi conto che nel nostro scritto, per coloro che non hanno potuto partecipare all’assemblea costitutiva, non siamo stati molto chiari per quanto riguarda il pagamento della tassa sociale. Con la polizza allegata alla nostra lettera del 7 maggio dovete versare solamente gli 80.00 Sfr. che sono la tassa sociale all’Associazione Moesana Arti e Mestieri (IBAN CH35 8080 8008 0398 0451 0). Essendo però la nostra associazione una sezione dell’Unione Grigionese Arti e Mestieri (Bündner Gewerbeverband – BGV) ognuno di noi dovrà pagare anche la tassa sociale al sodalizio cantonale. La tassa all’associazione cantonale verrà richiesta e riscossa direttamente dall’Unione Grigionese Arti e Mestieri. Questa tassa è fissata secondo la massa salariale soggetta AVS, da un minimo di 50.00 Sfr. per una massa salariale fino a 50’000.00 Sfr. a un massimo di 200.00 Sfr. per una massa salariale superiore a 500’000.00 Sfr. Il motivo per cui sul formulario di adesione vi abbiamo chiesto la vostra massa salariale è per fissare questa quota cantonale. Per l’anno 2020 il comitato del BGV ci ha esonerati dal pagamento della tassa sociale cantonale.

Ci auguriamo che ancora molti imprenditori ci raggiungeranno in questa nuova avventura, infatti siamo convinti che l’unione fa la forza!

Ci rallegriamo anche di potervi allegare l’articolo apparso sulla seconda pubblicazione di quest’anno del “Bündner Gewerbe” in riferimento alla costituzione della nostra sezione.

Auguriamo a tutte le imprese moesane aderenti alla nostra associazione tanta forza e resilienza per continuare a contribuire al benessere dell’economia regionale.

Il Comitato
Associazione Moesana Arti e Mestieri
c/o Giovanni Polti
Alla Sega 7
CH-6543 Arvigo
amamoesano@bluewin.ch

Word - 13.8 Kb
Modulo iscrizione all’AMAM
PDF - 254 Kb
Locandina
top

Ognuno desidera che la vita sia semplice, sicura e senza ostacoli; ecco perché i problemi sono tabù. L’uomo vuole certezze e non dubbi, risultati e non esperienze, senza accorgersi che le certezze non possono provenire che dai dubbi e i risultati dalle esperienze.

(Carl Gustav Jung)

 
Sponsors