• 14930 Mascherina per ma...leducato!
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
Regionale
mercoledì 24 giugno 2020.
Saluto, pensieri e auspici del presidente Giovanni Duca, nella prima seduta del 2020 presso la palestra del centro scolastico in Riva
Consiglio Comunale di Roveredo seduta del 15 giugno 2020

Saluto del Presidente del Consiglio Comunale di Roveredo Giovanni Duca in occasione della seduta del 15 giugno 2020.

Gentili colleghe, stimati colleghi, lodevoli membri dell’esecutivo, stimati collaboratori dell’amministrazione,
un cordiale saluto a tutti; prima di iniziare con le numerose trattande previste, permettetemi alcuni brevi pensieri e auspici per la vita pubblica e privata nel nostro Roveredo.
Abbiamo vissuto un periodo molto particolare e complesso della pandemia e non ne siamo ancora fuori: la prova è anche questa prima seduta 2020 di CC “extra muros” e con le disposizioni di prevenzione ancora in vigore. Un pensiero di cordoglio per coloro che ci hanno lasciato, in particolare per coloro che sono deceduti durante la fase acuta, senza la presenza dei familiari e degli amici.
Un pensiero di simpatia a coloro che sono stati contagiati ma che, dopo sofferenza e con pazienza, sono guariti.
Un pensiero di ringraziamento a tutti coloro che nei momenti molto critici hanno operato in modo esemplare e con grande impegno per gestire una situazione sinora sconosciuta nei nostri paesi (almeno negli ultimi 100 anni);
in particolare il personale sanitario e tutti coloro che hanno continuato a lavorare per garantire, anche se in forma forzatamente ridotta, la nostra vita e la gestione dell’intera società, compresa la gestione amministrativa del nostro comune.
Il coordinamento a livello federale, cantonale e regionale è stato molto attivo e la collaborazione attiva della maggior parte della popolazione, ha fatto sì che la situazione gradualmente migliorasse, per giungere allo stato attuale di “normalità condizionata”.
Ora alcuni auspici o meglio … fervide speranze.
Auspico che l’amministrazione comunale possa tornare ad essere il perno di tutta la gestione del paese, garantendo qualità, determinazione, continuità e rispetto delle regole, della forma e delle scadenze, anche per supportare eventuali esecutivi che non sempre hanno le conoscenze necessarie nella gestione pubblica:
per questo necessita di un urgente e adeguato potenziamento delle risorse come pure delle competenze (leggasi formazione specifica) di alcuni attuali collaboratori che, pure se dimostrano grande impegno, non hanno la formazione e la “caratura” necessaria nelle funzioni di responsabilità e gestione generale.
Auspico un esecutivo che possa operare in un clima di convergenza e collegialità e non, come attualmente e nei 2 periodi precedenti, con una gestione eccessivamente personalizzata, soggettiva, con scarse conoscenze formali e scarso rispetto delle istituzioni che convivono in un comune (comprese le commissioni).
Auspico per i consiglieri comunali e le rispettive commissioni di poter lavorare, collaborando attivamente sui molti temi che sono urgenti e importanti per il nostro paese; dopo questa pausa forzata, dovremmo essere pronti, con la giusta carica di positività e oggettività.
A tutti i livelli e alla base di tutto il nostro vivere ci deve sempre essere il rispetto della persona pur con idee diverse e una visione oggettiva e lungimirante per il bene del nostro paese e di tutto ciò che ci circonda.

Cordialmente, buon lavoro e buona salute a tutte e tutti.

Giovanni Duca, presidente CC 2020

top

Colpisci te stesso prima, per capire il dolore che daresti.

Proverbio cinese

 
Sponsors