• 14930 Mascherina per ma...leducato!
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
Comunicati
martedì 21 luglio 2020.
Da nord a sud il Ticino si oppone al 5G

Antenna di Prato leventina in sospeso da 30 opposizioni
Antenna di Grancia in sospeso da 90 opposizioni

La popolazione non tentenna ed é determinata, da nord a sud le nuove antenne sono osteggiate con numerose firme di opposizione. I cittadini hanno capito i pericoli per la salute connessi ad un aumento di elettrosmog e agiscono di conseguenza. Torniamo a dire che ciò deve far riflettere i nostri politici. La popolazione non vuole avventurarsi in un’abbuffata tecnologica sconsiderata, che in realtà non le serve, ma servirà solo alle grandi industrie per spingere la digitalizzazione e la robotizzazione causando enormi perdite di posti di lavoro. Le nuove antenne porteranno ad un grande aumento di consumo di energia elettrica circa il 150% a causa degli apparecchiature connesse : si stima un milione per km quadro. Ovviamente ciò porterà a un consumismo sfrenato con conseguenti problemi di smaltimento. Praticamente quasi ogni cosa di uso quotidiano sarà connesso e il nostro uso quotidiano comporterà, in futuro, anche molti nuovi oggetti completamente inutili. Non necessariamente ciò che é un affare migliardario per grandi aziende e lobby si trasforma in un benessere per la popolazione ; i cittadini, con le loro opposizioni, dimostrano di averlo compreso.

Per l’Associazione Frequenze Evolutive e Stop 5G Ticino
Maria Invernizzi

top

Colpisci te stesso prima, per capire il dolore che daresti.

Proverbio cinese

 
Sponsors