• 14757 Greenday 2020 – Festa della sostenibilità
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
  • 14617 Apphalthopolis
Lettere dei lettori
sabato 15 agosto 2020.
CASCINA sul MONTE
di Clemens a Marca

Una poesia, un invito ad intervenire prima che tutto crolli e passi nel dimenticatoio!

Stamane t`ha baciato il sole, ma ormai
abbandonata e sola sul monte stai,
tra vetuste travi e granitiche spalle,
di sassi raccolti nella valle,

portati… a dosso,
dal quel mulo, che non c`era,
rimasto una chimera
nei sogni del Nonno.

Hai sempre dato tutto
ciò che potevi o avevi,
come una mamma :
il pane…la vita.

Mesta sorridi al passante,
che t` osserva stupito,
coinvolta nell`inculta,
sbiadita cornice.

Attendi invano
chi non torna - chi ti fece,
v`accese il primo fuoco,
vibrante ancor nell`Anima.

Stasera nel tuo pianto,
includi chi toglier ti vuol la speme,
quella che Tu - senza pretese - ,
ognor gli hai dato.

Dal poemetto -Rime libere-
di Clemens a Marca, Mesocco, ago.-2020,

N.d.R.
L’Autore affronta il tema dei frequenti solum = vestigia di cascine-crollate, visibili sui monti, cioè in Zone-periferiche al sud-delle-alpi. Coinvolgendo lettore e politici nel realizzare, che se l’attuale Generazione non reagisce, perpetra un evidente spreco ecologico, finanziario, (ma anche morale), per milioni di franchi a scapito dell`economia Nazionale.
Grazie a enormi sacrifici, i nostri Vecchi hanno costruito cascine, talvolta in posti quasi irraggiungibili. Chi le riabilita va facilitato sussidiariamente e snellendo le pratiche amministrative.
Creare lavoro significa incrementare la ripresa post-corona-virus, e migliori condizioni economiche per Tutti. Nel rispetto delle autorevoli disposizioni sanitarie distribuite alla Popolazione.

top

“I bambini oggi sono dei tiranni. Contraddicono i genitori, ingoiano il loro cibo e tiranneggiano i loro insegnanti.”

Socrate

 
Sponsors