• 15133 Fuori controllo ... ortografico!
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
Politica
martedì 1 dicembre 2020.
San Vittore: comunicazioni del Municipio

Il Municipio di San Vittore, desidera portare a conoscenza della cittadinanza la possibilità conferita per decreto dal Governo del Cantone dei Grigioni ai Comuni, di portare alle urne anche quegli oggetti che, secondo gli Statuti comunali, dovrebbero essere discussi e approvati dall’Assemblea. Assemblea che purtroppo, causa pandemia, non ha negli ultimi mesi potuto essere espletata. Nel suo decreto del 3 novembre 2020, il Governo non pone più condizioni di urgenza per la chiamata alle urne come nella prima fase della pandemia ma dichiarando lo stato di necessità, lascia libertà ai Comuni di decidere quali oggetti portare alle urne e non impone per questo il preavviso dell’Assemblea.

Il Municipio si è chinato sui diversi oggetti in attesa di approvazione da parte della popolazione ed ha stabilito la priorità che va conferita agli stessi secondo la loro urgenza. Volentieri l’Esecutivo avrebbe sottoposto sia il nuovo Statuto comunale, sia la Legge sulla Gestione al Popolo ma, considerando la complessità del tema e volendo dare la possibilità di esprimersi a questo proposito a tutta la comunità dei votanti, ha deciso di rimandare definitivamente la risoluzione di questo oggetto a quando sarà nuovamente possibile l’Assemblea comunale. Starà ora al nuovo Municipio decidere subito ad inizio gennaio quali oggetti e in quale modalità sottoporre ai votanti cio’ che deve essere approvato. Tra gli oggetti urgenti oltre allo Statuto, ci sono il Preventivo 2021, il credito per poter proseguire con la progettazione della nuova scuola e oggetti regionali. Sin da ora sicuro è che queste decisioni che il nuovo Esecutivo esaminerà coinvolgendo la Commissione di Gestione, dovranno essere sottoposte celermente al popolo.
Come risaputo, lo scorso 26 ottobre sono stati eletti con elezione tacita i seguenti Municipali: Pasqualina Cavadini, Cornelia Zgraggen, Flavio Raveglia e Nicoletta Noi-Togni. Per ciò che riguarda la Commissione di Gestione sono stati eletti Remo Storni, Aurelio Succetti e Kilian Bai. Mancando sia un Municipale che i membri del Consiglio Scolastico e dovendo eleggere il sindaco per la legislatura 2021-2024, il Municipio tornava ad invitare chi volesse candidarsi ad annunciarsi entro il 16 novembre. Poteva cosi venir completato il Municipio con la nomina di Margherita Gervasoni e costituito il Consiglio scolastico con Armanda Zappa, Alla Bosio, Christian Milesi e Matteo Pedrotti. Quale sindaca Nicoletta Noi-Togni come nella precedente legislatura. Il Municipio è consapevole che mancando l’Assemblea comunale, le possibilità di informare la popolazione e di rispondere alle domande della cittadinanza sul proprio lavoro e sui problemi che incontra, sono poche.
Causa Covid non è neppure possibile fare quelle serate informative o quegli incontri d’intrattenimento con la popolazione che questo Esecutivo all’entrata in carica quattro anni fa aveva incominciato a fare. Programmate erano per esempio informazioni sulla pista ciclabile insieme ai Comuni di Roveredo e di Grono, con il Cantone che finanzierà l’opera in ragione del 75% delle spese computabili e con i rappresentanti del Ticino. Abbiamo dovuto limitarci a fare una conferenza stampa per grossomodo informare le popolazioni dei tre Comuni.
L’informazione piu’ bella che il Municipio puo’ trasmettere in questo momento è sicuramente il restauro, ormai quasi completato, della ex stazione BM di San Vittore. Per la cui riuscita si ringraziano gli artigiani e segnatamente lo Studio d’ingegneria Cereghetti e Bruni. Siamo convinti che per quest’opera insieme al Municipio si rallegrerà la popolazione. Anche se non è possibile in questo momento un’inaugurazione vera e propria, l’edificio apparirà per Natale in veste festiva e carico dei significati propri a questo tempo. Tutto cio’ ad iniziativa e opera di un gruppo di cittadine e cittadini di San Vittore che il Municipio ringrazia. In seguito saranno i bimbi del Gruppo giochi della nostra scuola a diventare i primi inquilini del nuovo stabile e a portarvi le loro voci gioiose.
A fine estate il Municipio ha proceduto a nominare quale coordinatore responsabile del corpo usceri, Roberto Togni che da ben 35 anni presta la sua opera presso il Comune e come suo vice Sonny Rainoldi. Augurando buon lavoro ad entrambi si ringrazia in modo particolare Roberto per i molti anni dedicati al Comune. Pensionato a fine agosto, dopo ben 30 anni di attività per il Comune in qualità di uscere, Antonio Bai che il Municipio di cuore ringrazia per i molti servigi resi alla comunità.
Il regolare controllo dell’acqua potabile a San Vittore ha dato un ottimo risultato. Anche i valori delle polveri fini (PM10) nell’aria si sono rivelati quest’anno piu’ bassi degli scorsi anni. Da rilevare in quest’ambito il lavoro portato avanti su incarico dell’Ufficio cantonale Natura e Ambiente dalle signore Ramona Fumi e Anna Berri in favore di un miglioramento degli impianti a legna. Per questo il Municipio ringrazia vivamente.
Il Municipio ricorda alla cittadinanza che l’uso dello stemma del Comune è regolato dalla Legge federale sulla protezione dello stemma della Svizzera e di altri segni pubblici, compresi quelli dei Comuni che possono essere usati solo dall’ente pubblico a cui si riferiscono. Sono previste poche eccezioni come l’uso degli stemmi da parte di terzi per illustrare dizionari o opere scientifiche, decorazioni di oggetti d’artigianato e in occasione di feste. I Comuni possono concedere l’uso a terzi previa richiesta d’autorizzazione. L’uso illecito dei segni pubblici della Svizzera, ivi compresi gli stemmi comunali, possono dar luogo a persecuzione penale. L’art. 28 della legge federale prevede pena detentiva o pecuniaria per l’uso illecito degli stemmi su insegne, annunci, prospetti, pagine internet o simili. L’impiego dello stemma è vincolato ad un uso che non sia fuorviante né contrario all’ordine pubblico, ai buoni costumi ed al diritto vigente. L’ordinanza cantonale permette ai Comuni di perseguire penalmente davanti al Tribunale cantonale l’uso illecito dello stemma comunale.
ll Municipio ricorda che è a disposizione della cittadinanza per incontri o per informazione; inoltre, come durante la prima fase della pandemia, anche adesso ci si puo’ rivolgere alla cancelleria per necessità varie. Aiuteremo molto volentieri le persone sole o comunque bisognose d’aiuto. Prendiamo in questa sede l’occasione per raccomandare caldamente l’attenzione continua alle misure di sicurezza previste dallo Stato nella lotta al Covid-19. Con l’aiuto di tutti questa fase acuta potrebbe venir in qualche settimana attenuata. Tutti ci auguriamo che questo sia possibile mentre auguriamo a voi e alle vostre famiglie ogni bene.
Il Municipio

top

Non pretendere di avere più ragione dei tuoi genitori!

Solone

 
Sponsors