• 15353 Mascherine fuori posto!
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
Cultura
mercoledì 13 gennaio 2021.
«Gri-cettario» e «Armonie»: al via due progetti digitali della Pgi

Nonostante siamo entrati in un nuovo anno, la pandemia dettata dal Coronavirus ancora non ci permette di riprendere le attività culturali come vorremmo e come eravamo abituati fino ad un anno fa. La Pro Grigioni Italiano non demorde e proponendosi con un nuovo portale digitale, intende cogliere l’occasione per sperimentare nuove forme di progetti (in attesa di poter ritrovare la tanta sospirata normalità). Pertanto promuove due iniziative fruibili attraverso il canale YouTube, inaugurato la scorsa primavera durante il lancio di «Radici – il Grigionitaliano di generazione in generazione».

Il primo progetto riguarda la gastronomia e il secondo la musica.
Attraverso una serie di video ricette, la Pgi ha deciso di dare spazio a piatti tipici del Grigionitaliano, combinando la tradizione con l’innovazione. Il progetto si intitola « Gri-cettario – pietanze tipiche del Grigionitaliano».
Le cucine di alcune/alcuni cuoche/cuochi (professionisti o appassionati) del Grigionitaliano diventano uno spazio condiviso, a partire dal quale si cercherà di svelare i segreti di quelle ricette tipicamente attinenti alla tradizione popolare locale, rielaborando in chiave moderna una versione facilmente replicabile da tutti. Le ricette saranno commentate e spiegate nel dialetto del luogo, al fine di stimolare e tramandare le parole che spesso accompagnano e descrivono i piatti. Ogni ricetta sarà dotata di una nota storica contestualizzata e avrà sottotitoli in italiano, per garantirne la comprensione. Solitamente per le pietanze ‘di un tempo’ si usavano prodotti genuini e sostenibili, quindi è un modo per valorizzare quanto è possibile ottenere con “materie prime” o con alimenti a ridotto impatto ambientale e arricchire le nostre abitudini culinarie a volte impoverite dalla frenesia moderna.
La prima puntata vede protagonista il Moesano, grazie alla partecipazione di Elga Guerini che ci presenta la Torta de pan e i Polt, nel dialetto di Roveredo. Un filmato curato dall’operatrice culturale Silva Brocco, con il sostegno tecnico di Gianmarco Peroschi, al quale faranno seguito ulteriori ricette provenienti dalle altre regioni del Grigionitaliano, a cura degli operatori Giovanni Ruatti e Marco Ambrosino.
Il secondo progetto, intitolato « Armonie » affidato al praticante della Pgi Noè Crameri, coinvolge giovani musicisti. L’intento è quello di dare a ragazze e ragazzi del Grigionitaliano la possibilità di far ascoltare la loro musica, in un periodo privo di concerti e incontri. Questi filmati diventano una vetrina a beneficio della bravura di chi ha deciso di intraprendere la strada musicale professionistica o di chi semplicemente coltiva la passione per uno strumento.

Il primo video sarà pubblicato giovedì 14 gennaio 2021 sui profili Facebook, Instagram e YouTube della Pro Grigioni Italiano; vedrà in ‘scena’ il valposchiavino Philipp Crameri (classe 2003) al pianoforte con un pezzo classico Tristesse - l’opera 10 numero 3 di Chopin. A scadenza regolare, seguiranno nei prossimi mesi altri talenti grigionitaliani di Mesolcina, Calanca e Bregaglia.

Si accettano ben volentieri suggerimenti per entrambi i progetti: non esitate ad annunciarvi se siete interessati a riceverci nella vostra cucina (con le dovute precauzioni) o a farci partecipi della vostra vena musicale. Seguite dunque questi progetti attraverso la rete e… arrivederci a presto (dal vivo!).

top

"Megghju aviri a chi fari cu centu briganti, ca cu nu stortu gnuranti."

È meglio aver a che fare con cento briganti piuttosto che con uno solo, ma stupido.

Proverbio calabrese

 
Sponsors