• 15536 Biblioteca Comunale Grono e Libreria Lulibri presentano Libri in libertà
  • 15513 Telefono Amico Ticino e Grigioni Italiano 1971-2021
  • 15386 San Vittore sempre più verde!
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
Politica
venerdì 22 gennaio 2021.
Sistema elettorale; PDC propone che la scelta spetti al popolo

(ats) Il PDC dei Grigioni non condivide la decisione della maggioranza della Commissione strategica e di politica statale che intende presentare al popolo un unico sistema elettorale del Gran Consiglio retico. Chiede che il popolo sovrano possa scegliere fra due modelli elettorali.

"Un sistema elettorale accettato vale oro", scrive oggi la direzione dell’unico partito che appoggia ancora il modello elettorale che privilegia una soluzione mista maggioritario/proporzionale.

Il PCD è stupito di come stiano andando le cose in termini di sistema elettorale. Infatti il partito democristiano ricorda che per otto volte il popolo grigionese ha scelto il sistema maggioritario, l’ultima volta nel 2013. Ignorare ora questa lunga storia in occasione della prossima votazione sul futuro sistema elettorale del Gran Consiglio, e presentare al popolo solo un modello elettorale a soluzione proporzionale, è l’approccio sbagliato.

Secondo il PDC, la decisione della maggioranza della Commissione strategica e di politica statale (CStrPS) non ha considerato seriamente che nel 2019 ben 75 granconsiglieri hanno firmato l’incarico Claus, il quale chiedeva al Governo di adottare un modello elettorale che continuasse a tenere conto dell’attuale sistema maggioritario nei 32 collegi elettorali non contestati dal Tribunale federale. Inoltre nel recente anno la maggioranza dei comuni e delle regioni e la maggioranza dei partiti conservatori hanno sostenuto un modello misto durante la fase di consultazione.

Ora il PDC ha deciso di impegnarsi affinché il popolo sovrano possa scegliere fra un un sistema di rappresentanza proporzionale e un sistema misto che si avvicini al precedente sistema elettorale. Il comunicato evidenzia che anche un eventuale voto sull’iniziativa "90 bastano" (invece di 120 membri del Gran Consiglio come finora) non rappresenta una ragione per privare l’elettorato di questa opzione.

Il PDC grigionese si dichiara preoccupato per questo scenario in termini di stabilità politica e ritiene che il "modello E" si avvicini maggiormente alla cultura elettorale del Gran Consiglio retico che privilegia le teste e non i partiti.

Dal canto suo presidente della CStrPS Maurizio Michael (PLD), in risposta alla domanda di Keystone-ATS, ritiene che il popolo debba approvare o respingere un unico modello elettorale.

top

„La virtù, la sanità fisica, ogni bene e la divinità sono armonia: perciò anche l’universo è costituito secondo armonia. Anche l’amicizia è uguaglianza armonica.“

Pitagora

 
Sponsors