• 17263 I soliti ... maleducati!
  • 17240 Urca, che FISICO!
  • 17226 Un tè con Soroptimist Moesano
Fuori regione
giovedì 4 febbraio 2021.
Promozione delle lingue: GR: creato l’ufficio per un’amministrazione plurilingue

(ats) All’insegna del motto "Forti nella diversità" nei settori della lingua e della cultura, il Governo dei Grigioni comunica oggi l’istituzione del servizio "Amministrazione plurilingue". La misura mira a rafforzare il plurilinguismo nell’amministrazione cantonale.

In seno al Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente (DECA) sono stati elaborati sette campi d’azione che contengono un’ottantina di misure. I temi spaziano dall’amministrazione cantonale plurilingue alla formazione, dal settore gestionale governativo ("governance") ai media e alla digitalizzazione, dall’identità linguistica al principio di territorialità, per finire con la collaborazione intercantonale. Una parte di queste misure saranno attribuite alle singole organizzazioni linguistiche e ad altre istituzioni che non fanno parte dell’Amministrazione. Il comunicato odierno precisa che "Le organizzazioni linguistiche (Pro Grigioni Italiano, Lia Rumantscha, Valser Vereinigung Graubünden, ecc.) continueranno a ricoprire un ruolo importante per quanto riguarda la promozione delle lingue minoritarie cantonali".

Il nuovo servizio di coordinamento creato dal Governo retico si chiama "Amministrazione plurilingue" e farà parte del DECA. Il nuovo ufficio è chiamato innanzitutto a fornire sostegno ai servizi dell’Amministrazione cantonale nella fase di messa in atto di quanto prescritto dalla legislazione sulle lingue. Inoltre potrà fornire consulenza a operatori esterni, come i comuni e le regioni, e svilupperà altre misure per migliorare la presenza del plurilinguismo.

Il progetto rientra nel programma di Governo 2021-2024. È stato sviluppato da un gruppo di lavoro composto da diversi servizi cantonali e dalla Cancelleria dello Stato, con l’accompagnamento di una società specializzata esterna.

top

La politica è come la medicina: il suo unico compito è la scelta dei mali. Ogni legge è infatti un male perché costituisce sempre una infrazione alla libertà ma, ripeto, la scienza politica non ha altro compito che quello della scelta dei mali.
Jeremy Bentham

 
Sponsors