• 15626 Sporcaccioni equilibristi
Agenda
lunedì 1 marzo 2021.
TORNA “GIALLO STRESA”
IL PREMIO LETTERARIO DEDICATO A RACCONTI GIALLI, NOIR E THRILLER AMBIENTATI SUI LAGHI

Dopo qualche anno di interruzione, l’assessorato alla Cultura della Città di Stresa ha voluto riproporre Giallo Stresa, il premio letterario dedicato ai racconti inediti di genere giallo, noir e thriller ambientati in località di lago ben identificate del Piemonte, Lombardia e Svizzera Italiana. Già pronto il bando 2021: in palio per il vincitore c’è la prestigiosa pubblicazione del racconto sul Giallo Mondadori, oltre a numerosi premi per i finalisti, che permetteranno di promuovere le bellezze del territorio. Il premio ha una forte valenza turistica, oltre a quella culturale. La letteratura è un ottimo veicolo di promozione, dal momento che spesso chi scrive compie sopralluoghi nei posti in cui ambienta a sua storia. Chi legge è sicuramente invogliato a visitare i luoghi di ambientazione dei racconti che ha amato. Da quest’anno, inoltre, è previsto anche il premio speciale “Voce del lago” per il racconto che meglio esprime l’atmosfera del lago. Il prescelto sarà letto e interpretato da Gerardo Placido con una speciale pubblicazione online. La partecipazione al premio è gratuita. I racconti devono essere inviati entro il 31 maggio 2021 all’Ufficio turistico di Stresa - Piazza Guglielmo Marconi 13 - 28838 Stresa.



I racconti verranno vagliati da una pre-giuria composta dal professor Alberto Bellocco, medico legale, dalla giornalista e blogger Maria Elisa Gualandris, dal libraio Maurizio Leone, dall’ideatrice del premio Ambretta Sampietro e dal luogotenente dell’Arma dei Carabinieri Massimo Verzotto. Saranno individuati 20 finalisti. Il vincitore verrà scelto tra questi da una giuria finale, presieduta dal Direttore Editoriale delle collane edicola Mondadori Franco Forte e composta dall’attore e produttore Gerardo Placido, dallo scrittore e giornalista Andrea Fazioli, dalla traduttrice e consulente editoriale Carmen Giorgetti Cima e dallo scrittore e giornalista Luigi Pachì.
“Sono molto contenta del ritorno di questo concorso letterario – commenta il sindaco di Stresa Marcella Severino -. Un bellissimo progetto quello ideato da Ambretta Sampietro cui vanno i miei ringraziamenti, un premio che coniuga cultura e territorio. Attraverso i racconti i lettori potranno fare un viaggio sul lago e chissà essere invogliati a visitare i luoghi narrati. Questo sarà il primo appuntamento di un evento che vogliamo diventi una tappa fissa nel calendario di Stresa. Ringrazio l’assessore alla cultura Maria Grazia Bolongaro che si sta adoperando per l’organizzazione dell’evento, Maria Elisa Gualandris e la Libreria Leone di Stresa per la preziosa collaborazione e tutte le aziende che hanno voluto offrirci i premi per i finalisti”.
“Sono orgogliosa di aver riportato Giallo Stresa nella sua collocazione originaria – dichiara l’assessore a Cultura e Turismo Maria Grazia Bolongaro -. Il progetto è stato accolto con entusiasmo dal Sindaco e dalle organizzatrici. Ringrazio Ambretta Sampietro per aver accettato di ripresentarlo e Maria Elisa Gualandris e la Libreria Leone per aver cominciato la collaborazione con il Premio, oltre alle realtà che hanno contribuito offrendo interessanti premi. Ricominciamo da qui per crescere di anno in anno. Lo scopo del concorso è la promozione della scrittura e della conoscenza delle località di lago. La valenza è doppia: letteraria e turistica”.
Il premio ha ottenuto il patrocinio di Provincia del Vco, Città di Stresa, Distretto Turistico dei laghi, Regio Insubrica, Unione Industriale Vco, Terre Borromeo, associazione Gente di Lago e Soroptimist Club.

GIALLO STRESA INCONTRA…

In attesa di “Giallo Stresa”, ci saranno due importanti incontri con due Signore del Giallo che ambientano sui laghi i loro romanzi: l’8 maggio alle 16,30 Marina Di Guardo presenterà allo Skybar dell’hotel La Palma (che l’organizzazione ringrazia per la disponibilità) il suo ultimo thriller “Nella buona e nella cattiva sorte” (Mondadori), che è ambientato sul lago Maggiore. Seguirà rinfresco con ingresso libero su prenotazione (fino a esaurimento posti).
Il 22 maggio arriverà Elisabetta Cametti con il suo “Muori per me” (Piemme), uscito a gennaio e ambientato in parte sul lago di Como. Appuntamento alle 17 in piazza Cadorna, per un “aperitivo in giallo”.

… UN PO’ DI STORIA

Giallo Stresa si è svolto a Stresa negli anni 2012, 2013 e 2014 ed è continuato nel 2015 e 2016 con il nome di Gialli sui Laghi, con eventi anche a Baveno, Omegna e Varese (in collaborazione con il premio Chiara).

Il premio ha sempre avuto forti legami con tutto il territorio della Regio Insubrica.
Nel corso degli anni ha visto la partecipazione di concorrenti da tutta Italia e dalla Svizzera.

Marina Di Guardo
Marina Di Guardo è nata a Novara ma ha origini siciliane e vive a Cremona; è autrice di romanzi, soprattutto di genere thriller. Ha lavorato come vicedirettrice dello showroom di Blumarine, prima di dedicarsi alla scrittura. Ha esordito nella narrativa nel 2012 con il romanzo L’inganno della seduzione, pubblicato dalla casa editrice Nulla Die. È seguito, sempre per lo stesso editore, Non mi spezzi le ali (2014). Nel 2015 ha pubblicato nella collana digitale ZoomFiltri di Feltrinelli, curata da Sergio Altieri, Bambole gemelle. Dall’editore Feltrinelli, per i cinque anni della collana Zoom, è stata inserita anche nella raccolta che contiene quindici testi dei migliori autori della collana. Nel 2016 pubblica per la Delos Books di Franco Forte l’ebook Frozen bodies.
Nel 2017 passa a Arnoldo Mondadori Editore e pubblica il romanzo Com’è giusto che sia. L’opera ha portato l’autrice in giro per l’Italia in numerose presentazioni ed è stata definita dal critico Gian Paolo Serino come "la rivelazione dell’anno".
Il 15 gennaio 2019, Mondadori pubblica il romanzo thriller La memoria dei corpi, di cui sono stati venduti i diritti per trarne un film, e che è in corso di traduzione in diversi Paesi esteri. Dal 2019 è anche opinionista nel rotocalco televisivo Mattino Cinque su Canale 5.
Il 24 novembre 2020 esce per Mondadori il romanzo Nella buona e nella cattiva sorte.

Elisabetta Cametti
Nata nel 1970 a Gattinara, dopo la laurea in Economia e Commercio all’Università Bocconi di Milano ha iniziato a lavorare nell’editoria, prima come direttore generale della divisione collezionabili della casa editrice De Agostini e successivamente nel gruppo Eaglemoss a Londra.
Nel 2013 ha pubblicato il suo primo romanzo, K-I guardiani della storia, un thriller che ha per protagonista Katherine Sinclaire, manager dell’editoria alla prese con un intrigo archeologico che rimanda a un cerimoniale etrusco. Il personaggio di Katherine Sinclaire torna anche in K-Nel mare del tempo, uscito nel 2014 e ambientato tra il Medioevo e l’epoca contemporanea, e in K-Dove il destino non muore, pubblicato nel 2018. K-Dove il destino non muore ha vinto la 67ª edizione del Premio Selezione Bancarella (2019). Nel 2015, in simultanea con l’uscita negli Stati Uniti della versione inglese di K-I guardiani della storia (The Guardians of History), pubblica Il regista, con cui inaugura la saga 29 e crea un nuovo personaggio, Veronika Evans, fotoreporter di New York coinvolta nella caccia a un serial killer di ospiti televisivi. Veronika Evans è al centro anche di Caino (2016), secondo capitolo della serie 29.
Nel 2021 ha pubblicato Muori per me, il suo primo thriller psicologico. La protagonista è una fashion blogger che riesce a trasformare i social network in un’arma.

Partecipa in veste di opinionista su casi di cronaca nera e attualità a programmi televisivi su Rai 1 e sulle reti Mediaset.

Vi ricordiamo di seguirci anche sulle pagine Facebook e Instagram di Giallo Stresa
Ufficio stampa: Maria Elisa Gualandris 3397829197
Email: giallostresa2021@gmail.com o mariaelisagualandris@yahoo.it

PDF - 375.8 Kb
Bando Giallo Stresa
top

“Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l’hanno tutti, il buonsenso solo pochi.”

CATONE IL CENSORE

 
Sponsors