• 15536 Biblioteca Comunale Grono e Libreria Lulibri presentano Libri in libertà
  • 15386 San Vittore sempre più verde!
Fuori regione
martedì 20 aprile 2021.
Parchi nazionali: quello svizzero fra in più protetti al mondo

(ats) Il Parco Nazionale Svizzero è ora considerato uno dei meglio protetti del mondo. Oggi è diventato il primo sito svizzero sulla "Lista verde" dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN).

La Green List dell’IUCN comprende aree protette e conservate (AAPP) gestite in modo equo ed efficace e tali da garantire risultati di conservazione, spiega Bruno Oberle, ex capo dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM).

Si tratta di uno standard riconosciuto a livello mondiale che comprende una serie di indicatori per identificare i siti che forniscono validi risultati di conservazione della natura nonché servizi culturali, ecosistemici e benefici sociali associati. Attualmente corrispondono a questo standard un totale di 59 riserve naturali di 16 paesi.

Bruno Oberle sottolinea che queste zone hanno un ruolo molto importante "per fermare la drammatica perdita di biodiversità" e per raggiungere l’obiettivo di mettere sotto protezione circa il 30% della superficie mondiale entro il 2030.

Il Parco Nazionale Svizzero è stato istituito poco più di un secolo fa nel cantone dei Grigioni: in Engadina e nella Val Monastero. L’IUCN apprezza la rigorosa protezione dell’area con le sue foreste e le zone alpine e subalpine. Il Parco nazionale è anche una riserva della biosfera dell’UNESCO. Ospita numerose specie minacciate di estinzione.

Oltre al Parco Nazionale Svizzero sono state aggiunte alla Green List due nuove zone italiane e sette nuove aree in Francia, che è il paese con il maggior numero di aree nella "Lista verde" dall’IUCN. Inoltre è stato rinnovato lo statuto per quattro zone italiane e della Corea del Sud.

Circa 500 siti di decine di paesi sono in lizza per entrare nella Greeen List dell’IUCN.

top

Non dobbiamo lagnarci se una persona a noi carissima ci presenta a volte atteggiamenti odiosi che ci tirano i nervi o, comunque, ci fanno soffrire. Non dobbiamo lagnarci, ma tesorizzare avidamente queste nostre ire e amarezze: ci serviranno per lenire il dolore il giorno che quella persona ci verrà in qualche modo a mancare.

Cesare Pavese

 
Sponsors