• 15626 Sporcaccioni equilibristi
Politica
domenica 25 aprile 2021.
Gran Consiglio - Sessione di aprile 2021
Incarico della Commissione Giustizia e Sicurezza concernente il coordinamento della strategia immobiliare del cantone con la riforma giudiziaria 3

Intervento di H.P. Wellig.

Quale membro della CGS del Gran Consiglio il mio intervento è indirizzato a sostegno dell’incarico inoltrato dalla commissione stessa.

Nella sessione di giugno del 2019 il Gran Consiglio ha adottato le linee guida per la riforma giudiziaria 3. In questo quadro, è prevista una fusione degli attuali tribunali cantonale e amministrativo per formare un tribunale superiore. La fusione richiede una sede giudiziaria unificata fin dall’inizio. Tale sede deve essere la “casa” della massima istanza giudiziaria del Cantone e non può essere ubicata semplicemente in uno stabile amministrativo ma bensì trovarsi in un immobile degno di ospitare la più alta corte giudiziaria. La CGS negli ultimi 2 anni è stata molto sollecitata ed impegnata a trovare soluzioni alla grave situazione di gestione degli incarti venuta a crearsi, in particolare presso il Tribunale Cantonale, situazione che ha portato a notevoli e non più accettabili ritardi nell’esecuzione delle varie procedure. È voce comune che anche presso il tribunale amministrativo i notevoli ritardi nel giudicare e comunicare alle parti le decisioni giuridiche ha raggiunto una misura non più tollerabile. È pure noto che gli spazi nelle due sedi attuali dei singoli tribunali non sono più sufficienti per lo svolgimento in maniera adeguata del lavoro.
Grazie anche al rapporto Stalder/Ulmann, commissionato dalla CGS nel 2019, il Gran Consiglio ha potuto di seguito prendere quelle decisioni a livello legislativo che permetteranno a breve di colmare quelle lacune, in particolare con l’assunzione di giudici straordinari ed attuari ad hoc presso gli attuali tribunali, così da poter ridurre quanto prima gli incarti e rendere la nostra giustizia non solo “buona” ma anche celere. Mi si conceda di citare un ex presidente del tribunale amministrativo che disse, cito; “una buona giustizia è anche una giustizia celere”
Non solo dopo i recenti avvenimenti nei tribunali superiori, la riforma giudiziaria deve avere la priorità. Di questa riforma deve assolutamente far parte anche la creazione della nuova sede del tribunale superiore, così da creare gli spazi sufficienti ad ospitare tutta la parte amministrativa con i vari uffici dei giudici e degli attuari dei tribunali, la cancelleria e le varie sale per le udienze.
L’immobile prescelto e predestinato ad ospitare le varie camere dei tribunali è il vecchio Staatsgebäude alla Grabenstrasse a Coira. Ci tengo a far notare che per la CGS non è tanto importante dove la nuova sede verrà a trovarsi ma bensì e soprattutto è la qualità architettonica ed il valore storico che l’edificio dovrà avere ad essere molto rilevante. In tal senso con buona probabilità l’unica soluzione proponibile è appunto lo stabile dove attualmente ha sede Ufficio Tecnico Cantonale.
La strategia immobiliare che è in atto da diversi anni per quanto riguarda gli immobili cantonali, strategia che dovrà continuare anche nel prossimo futuro, non può far dipendere la creazione della nuova sede del tribunale superiore, dal trasloco dell’ufficio Tecnico Cantonale. La sede del Tribunale superiore a nostro avviso, non da ultimo in ottica della nuova organizzazione giudiziaria, ha la priorità assoluta rispetto ad altri interventi sugli immobili cantonali. La CGS non è d’accordo con la risposta del governo che vorrebbe trasformare l’incarico originale della commissione formulato in dicembre. Il motivo è che il 1 Gennaio 2025 dovrebbe entrare in vigore la nuova organizzazione giudiziaria dei tribunali cantonali superiori. Per questo, è indispensabile avere una sede definitiva del tribunale così da poter attuare la riorganizzazione in maniera completa e definitiva.
Non abbiamo bisogno di un nuovo rapporto immobiliare come scrive il governo. Non c’è nemmeno abbastanza tempo per fare rapporti, dobbiamo realizzare il più rapidamente possibile. Abbiamo bisogno, come è scritto nell’incarico, al punto 3, della messa a disposizione tempestiva e puntuale (cioè all’entrata in vigore della nuova organizzazione) del vecchio edificio statale. Soluzioni provvisorie come sede per il tribunale superiore la CGS non le ritiene assolutamente proponibili.
Care colleghe e cari colleghi vi chiedo di sostenere l’incarico della CGS così come presentato.
Ich fasse zusammen:
Bis zum 01. Januar 2025 muss die Gerichts Organisation abgeschlossen sein und das Ober Gericht seine Arbeit aufnehmen. Derzeit verfügen das Kantonsgericht und das Verwaltungsgericht über eigene Räumlichkeiten, die seit einiger Zeit für die Arbeit der einzelnen Richter und Aktuare nicht mehr ausreichen. Nach der aktuellen Reorganisation und den neuen Massnahmen, die der Grosse Rat in den letzten Monaten beschlossen hat, werden ev. bald mögliche Zusatzrichter und zusätzliche Aktuare an den beiden Gerichten tätig sein, um die grosse Verzögerung der beiden Gerichte bei der Behandlung der vielen hängigen Fälle endlich zu reduzieren.
Die Suche nach einem neuen Standort ist notwendig, der im Staatsgebäude an der Grabenstraße gefunden wurde. Es handelt sich um ein Gebäude von architektonischem und historischem Wert, das ideal geeignet ist, um Sitz des neuen Obergerichts zu werden.
Im Rahmen der Immobilienstrategie des Kantons ist geplant, das Kantonale Tiefbauamt aus dem Staatsgebäude an einen anderen Standort zu verlegen. Die KJS ist nicht damit einverstanden, dass der Umbau/Bau des neuen Sitzes des Obergerichts vom "Umzug" des Tiefbauamts abhängig gemacht wird, Umzug der so schnell wie möglich erfolgen muss, damit mit der Renovierung des Gebäudes begonnen werden kann, so dass es zum 1. Januar 2025, wenn die neue Justizorganisation betriebsbereit sein wird, fertig und bezugsbereit sein wird.
Die KJS ist nicht einverstanden mit der Antwort der Regierung und will den Auftrag wie im Dezember formuliert überweisen. Also brauchen wir keinen neuen Immobilienbericht wie es die Regierung schreibt. Die Zeit reicht auch nicht um Berichte zu machen, man muss möglichst rasch umsetzen. Wir brauchen, wie es im Auftrag steht, unter Punkt 3, die pünktliche (will heissen auf Inkrafttreten der neuen Organisation) Zurverfügungstellung des alten Staatsgebäudes.
Geschätzte Kolleginnen und Kollegen bitte stimmen sie die Überweisung des Auftrags zu so wie von der KJS in Dezember eingereicht.
Grazie mille, Vielen Dank

top

“Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l’hanno tutti, il buonsenso solo pochi.”

CATONE IL CENSORE

 
Sponsors