• 15626 Sporcaccioni equilibristi
Comunicati
martedì 4 maggio 2021.
Comune di San Vittore: situazione attuale
di Nicoletta Noi-Togni

Pubblichiamo il comunicato della sindaca di San Vittore.

Prendo brevemente posizione per illustrare la situazione attuale del Comune di San Vittore. Lo faccio con fatti, percio’ constatabili, e non con dicerie e scenari finalizzati all’affossamento di ogni e qualsiasi innovazione futura nel nostro paese. O forse, piu’ che altro, finalizzati alla diffamazione delle persone.
Per prima cosa: il Comune di San Vittore non ha debiti. Nella legislatura scorsa sono stati saldati gli unici due debiti residui. Le opere portate a conclusione sono state anch’esse finanziariamente corrisposte. Non sono state contratte ipoteche e la liquidità ammonta in questo momento ad oltre 3,6 milioni di franchi. Il capitale proprio è di oltre 9 milioni ed il consuntivo 2020 presenta un utile di quasi 342’000 franchi. Il Municipio della scorsa legislatura si è anche impegnato per ottenere dal Cantone quei sussidi che potevano essere richiesti adattando a questo scopo le relative costruzioni (vedi stazione). Il moltiplicatore d’imposta, introdotto nel 2019, rimane tutt’ora al 75 percento dell’imposta cantonale. In seguito ad una proposta della Commissione della Gestione accettata dall’Assemblea comunale del 6 aprile scorso, gli scatti di stipendio che solitamente il personale comunale riceveva ad inizio anno sono stati, per il 2021, bloccati. Questa la situazione finanziaria del Comune.
A differenza di quanto le dicerie vogliono far credere i diversi servizi del Comune assolvono in modo organizzato il loro compito. Allo scopo di ottimizzare questi servizi, visto anche i cambiamenti a livello cantonale in questo settore e dato che il nostro Comune fa capo alla regolamentazione del personale del Cantone, si condurranno approfondimenti all’interno dell’amministrazione comunale delle quali riferiremo a tempo debito.
Dopo una legislatura (2017-2020) prevalentemente serena e ricca di attività e quindi d’impegno da parte dell’Esecutivo, seppur con la perdita -per motivi di lavoro - di municipali molto validi e seppur con qualche brutta esperienza, la legislatura iniziata il 1 gennaio 2021, ha purtroppo segnato precocemente l’uscita dal Municipio di ben due municipali, valide e competenti (una di loro presente dal 2017). Si attende ora di completare, nelle prossime settimane, il Municipio. Una delle premesse, affinché i municipali rimangano e possano svolgere serenamente il loro compito, è la collegialità che, come dice Tazio Ratti, giudice di pace del Circolo di Locarno, sul CdT del 23 aprile: “la collegialità non è una forma di cortesia, ma un modo di governare che accomuna tutti gli Esecutivi svizzeri”. Come sindaca intendo far rispettare questo principio anche nell’Esecutivo di San Vittore.

top

“Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l’hanno tutti, il buonsenso solo pochi.”

CATONE IL CENSORE

 
Sponsors