• 15804 Come le foglie in autunno!
Fuori regione
giovedì 20 maggio 2021.
Appaltopoli; arresto Quadroni, ufficiale polizia cede funzione

(ats) Il controverso arresto di Adam Quadroni, l’imprenditore che aveva denunciato il cartello edilizio in Engadina Bassa (GR), ha conseguenze per le gerarchie della polizia cantonale grigionese. Il maggiore Marco Steck, attualmente al comando della Polizia territoriale est e papabile per la direzione della Polizia territoriale unificata, "ha chiesto il suo esonero dalle sue funzioni al fronte".

L’ufficiale è al centro di un’indagine per la presunta brutalità dei granatieri delle forze dell’ordine retiche in occasione dell’arresto di Quadroni. Il comandante della polizia cantonale, Walter Schlegel, ha accettato la richiesta riconoscendo la "tensione psichica e fisica elevata" che il procedimento penale, di cui è impossibile conoscere la durata, esercita su Steck, si legge in un comunicato diramato oggi dalle forze dell’ordine cantonali.

Interrogato dalla radio svizzera tedesca SRF nell’ambito del radiogiornale regionale dedicato ai Grigioni, Schlegel si è espresso negli stessi termini: l’inchiesta, in corso da tre anni, è estremamente stressante per Steck e si ripercuote sulla sua salute.

Come nuovo incarico, dal primo giugno l’alto ufficiale assumerà la direzione del Centro della situazione e della condotta. Sarà quindi subordinato al capo della sezione Servizi della condotta di polizia e in gran parte sollevato dalle funzioni di prima linea. Steck rimane un maggiore. Tuttavia, come si può vedere dall’organigramma della polizia cantonale, la sua nuova funzione è di un livello gerarchico inferiore a quello precedente.

Schlegel ha disposto che, sempre dall’inizio del prossimo mese, la Polizia territoriale unificata verrà posta sotto il comando del capitano Peter Joos, attualmente responsabile del Centro della situazione e della condotta. In quella data Joos sarà promosso maggiore. Originariamente la nuova Polizia territoriale unificata avrebbe dovuto passare nelle mani di Steck.

La rotazione nella gerarchia ha l’obiettivo di proteggere la salute del suo subordinato, ma anche l’istituzione della polizia, che deve poter funzionare correttamente, ha detto Schlegel a SRF.

Il whistleblower Quadroni, che prima di denunciarli aveva partecipato agli accordi illeciti nell’edilizia, era stato arrestato a metà del 2017 in Engadina Bassa dai granatieri della polizia in circostanze poco chiare. Era stato ricoverato, ammanettato, in una clinica psichiatrica. A seconda delle fonti, le opinioni su grado e proporzionalità della forza impiegata nell’arresto divergono.

All’epoca Steck, quale capo della Polizia territoriale est, era il responsabile delle attività in Engadina Bassa. Un procuratore pubblico straordinario nominato dal Governo cantonale sta indagando se Steck, per cui vale la presunzione d’innocenza, abbia commesso qualche reato.

top

“Assumersi la responsabilità della propria infelicità è l’inizio del cambiamento.”

OSHO

 
Sponsors