• 15626 Sporcaccioni equilibristi
Comunicati
sabato 3 luglio 2021.
Gravi danni della selvaggina ai boschi in Prettigovia

(ats) Nei Grigioni, la selvaggina ha causato danni ingenti ai boschi della Prettigovia e della zona limitrofa di Maienfeld, soprattutto nel corso degli ultimi anni. Quasi il 60% di queste foreste sono diventate aree problematiche, ossia svolgono a malapena la loro funzione protettiva.

L’ultima relazione bosco-selvaggina Herrschaft/Prettigovia, presentata oggi a Klosters, segnala che nella regione a nord di Coira le popolazioni delle specie di ungulati (cervo, capriolo, camoscio e stambecco) mangiano così tanti giovani germogli e corteccia degli alberi da impedire la rigenerazione naturale delle foreste. Rispetto al 2006 sono raddoppiate le superfici problematiche.

A soffrire sono soprattutto l’abete bianco e alcuni alberi di latifoglie (rovere, quercia farnia, acero montano e tiglio). Si tratta di specie importanti per una buona funzione protettiva dei boschi. Inoltre solo con una foresta ricca di specie e ben strutturata si è preparati al futuro cambiamento climatico, scrive il cantone nella relazione pubblicata oggi. Un bosco di protezione sano e ben strutturato garantisce in maniera duratura la sicurezza della popolazione grigionese. E allo stesso tempo costituisce anche lo spazio vitale per molti animali selvatici, sottolinea.

Per raggiungere l’obiettivo di ringiovanire i boschi, si intende ora adottare misure nei settori della caccia e della selvicoltura. In particolare si dovrà ridurre gli effettivi di cervi e di caprioli e dove necessario anche quello di camosci.

Vi è poi una stretta collaborazione tra gli organi della caccia e il servizio forestale, che tramite la cura dei boschi conservano e migliorano la qualità degli spazi vitali per la selvaggina, ad esempio grazie alla cura annuale di superfici non edificabili.

top

“Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l’hanno tutti, il buonsenso solo pochi.”

CATONE IL CENSORE

 
Sponsors