• 15626 Sporcaccioni equilibristi
Fuori regione
giovedì 8 luglio 2021.
Grigioni - Nuovi aiuti e infrastrutture per i tossicodipendenti

(ats) Il Governo dei Grigioni ha deciso di migliorare le offerte di aiuto per i tossicodipendenti. Si proseguirà con l’inserimento di operatori di strada e con l’offerta di abitazioni protette. Il Gran Consiglio dovrà mettere a preventivo 2022 un importo di 400’000 franchi.

In un comunicato odierno l’Amministrazione retica spiega che il Cantone dei Grigioni dispone già di una cinquantina di offerte di aiuto in caso di dipendenza, distribuite sul territorio e adeguate alle esigenze locali. Le offerte spaziano dalla consulenza alla terapia, dalla riduzione dei danni all’alloggio, oppure nell’assistenza nei casi di pene e misure.

Grazie ad una valutazione esterna condotta da Infodrog, il Governo ha sviluppato alcune misure necessarie. Si intende portare avanti il progetto pilota "streetwork" della Città di Coira, perché si ritiene che l’attività dell’operatore di strada abbia un elevato effetto di riduzione dei danni e migliora l’accesso alle offerte di aiuto. Infatti, nella nota odierna si precisa che questa modalità permette tra l’altro di ridurre i problemi psichici, fisici e sociali delle persone tossicodipendenti presenti nello spazio pubblico.

Un’ulteriore misura decisa dall’Esecutivo retico è quella della creazione di un nuovo servizio di contatto e di riferimento all’interno di spazi più grandi in un luogo centrale. Ciò dovrebbe facilitare l’accesso alle varie offerte di assistenza. Intanto non è tuttavia prevista la creazione di un locale per il consumo.

Infine la nuova offerta abitativa per persone affette da dipendenza permette di realizzare condizioni abitative solide, che favoriscono la sicurezza, la stabilità, lo sviluppo di altri ambiti di vita e di attività lavorative.

Le nuove misure prevedono un costo maggiore di 400’000 franchi che dovrà essere accolto dal Gran Consiglio nel preventivo 2022.

top

“Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l’hanno tutti, il buonsenso solo pochi.”

CATONE IL CENSORE

 
Sponsors