• 16935 Tito Tettamanti e Alfonso Tuor Grono
  • 16928 Geronimo Stilton a Grono
  • 16876 A scanso di equivoci
  • 16858 Mata SWING a San Vittore
  • 16857 Dove sta ZAZAR?
Varie
lunedì 13 settembre 2021.
Presentata la strategia "Biodiversità forestale Grigioni 2035"

(ats) Dare più spazio alla natura e promuovere la biodiversità. Questo è l’obiettivo della "Biodiversità forestale Grigioni 2035", elaborata lo scorso anno e presentata oggi a Valsot (GR) dall’Ufficio foreste e pericoli naturali grigionese (UFP).

Questa strategia si basa sul piano di sviluppo del bosco (PSB 2018+) il quale funge da strumento importante per i proprietari di boschi e per il Cantone.

Più spazio per la natura

Grazie alla creazione di foreste naturali più ampie e isole di legno invecchiato più piccole, alla natura viene dato lo spazio necessario per rinnovarsi, indica una nota odierna dell’UFP.

Lo scopo della strategia è di aumentare la percentuale di riserve naturali dall’attuale 3,3% della superficie boschiva totale al 5,5% entro il 2035. Valore che permetterà di superare l’obiettivo nazionale del 5%.

Riserve forestali speciali

Al contempo, è importante salvaguardare i boschi che necessitano cure particolari, ad esempio con misure di selvicoltura. "Molte di queste superfici vengono assicurate contrattualmente tra il Cantone e i proprietari dei boschi come riserve forestali speciali", indica il comunicato. Nei Grigioni l’obiettivo per questo tipo di foreste, fissato anch’esso a livello nazionale al 5%, è quasi raggiunto, con il 4,8%.

Per ottenere questo risultato la gestione e la cura del bosco sono premesse fondamentali, prosegue la nota. Ne sono un esempio i boschi di larici cresciuti e valorizzati grazie all’attività del pascolo. Questi assumono anche funzioni di protezione, conclude il comunicato.

top

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.”

WINSTON CHURCHILL

 
Sponsors