• 15941 "A" cercasi!
Lettere dei lettori
venerdì 19 novembre 2021.
La Pgi Engadina si ancora al territorio

La Pgi Engadina era nata come un progetto strategico dalla Pro Grigioni Italiano nel 2014 per sostenere la promozione dell’italiano in una regione cerniera tra Bregaglia, Valposchiavo e Moesano.
Nel 2020 diventa Centro Regionale e dall’anno prossimo avrà un nuovo assetto.

Il Consiglio direttivo ha nominato il nuovo operatore culturale della Pgi Engadina, che sarà impiegato al 20% nel neo Centro regionale e succederà ad Anna Pedrotta che dopo cinque anni di ottimo lavoro, conclude il suo mandato a fine dicembre. Anna rimane fortunatamente nei ranghi della Pgi Engadina mettendosi a disposizione per la carica di presidente, ricoperta ad interim da Franco Milani in questi scorsi anni.

Sul piano operativo entra in campo da gennaio quindi Omar Iacomella, classe 1988, laureato in organo e composizione organistica presso il conservatorio di Lugano; ha proseguito gli studi sempre nella classe di Stefano Molardi con il conseguimento del CAS in Liturgia, organo e Direzione di Coro nel 2011. Ha completato gli studi conseguendo nel 2021 il master in Direzione di Coro e composizione corale presso il Conservatorio di Trento sotto la guida del Maestro Lorenzo Donati. Dal 2012 ha guidato l’USCI Sondrio, Unione società corali italiane della Provincia di Sondrio, realizzando tra l’altro la manifestazione Rezia Cantat a Chiavenna insieme all’allora sindaco di Samedan Jon Fadri Huder che ha visto la partecipazione di oltre 130 cori in contemporanea provenienti dal nord Italia e da tutto il Canton Grigioni.
È già presente in Engadina dal momento che dirige sin dal 2006 il coro Eco del Mera di Villa di Chiavenna e dal 2012 il Cor Viril Samedan. Dal 2012 è anche organista a Pontresina, St. Moritz, Silvaplana, Champfer, Sils e Samedan presso le chiese di varie confessioni (cattoliche, riformate e Missione Cattolica italiana Engadina). Dal 2014 è stato eletto sindaco del Comune di Piuro e direttore artistico dell’associazione culturale Piuro Cultura oltre che collaboratore dell’associazione Italo-Svizzera per gli Scavi di Piuro. Nella propria formazione risaltano le collaborazioni INTERREG Italia-Svizzera attraverso progetti di ampio respiro culturale volte alla cooperazione tra le diverse realtà istituzionali di frontiera.
Omar sarà impegnato a gestire la programmazione culturale della Pgi Engadina coadiuvando il Comitato e garantendo uno scambio costante con gli altri centri regionali della Pgi, in particolare per dar risalto alla comunità grigionitaliana residente in Engadina sia a livello sociale sia a livello istituzionale.

La Pgi dà il benvenuto a Omar e ringrazia Anna per continuare a far parte del Sodalizio, difendendo i diritti degli italofoni nella regione Maloja e promuovendo la cultura grigionitaliana in Engadina.

top

“Ai più bassi livelli della politica e al più alto livello della spiritualità il silenzio non aiuta mai la vittima, il silenzio aiuta sempre l’aggressore.”

ELIE WIESEL

 
Sponsors