• 16928 Geronimo Stilton a Grono
  • 16876 A scanso di equivoci
  • 16858 Mata SWING a San Vittore
  • 16857 Dove sta ZAZAR?
Lettere dei lettori
giovedì 10 marzo 2022.
Traduzione simultanea in Gran Consiglio: un atto dovuto per il Grigionitaliano

Le iniziative politiche del PS Grigioni in questi ultimi anni per rafforzare il trilinguismo del nostro Cantone sono state numerose. Una delle ultime in ordine di tempo che desideriamo ricordare non riguarda l’attività del Cantone o del servizio pubblico in generale, ma la comunicazione stessa del PS Grigioni.

Da anni il portale internet del PS Grigioni nonché i comunicati stampa sono rigorasamente tradotti nelle tre lingue cantonali, gli elettori e le elettrici potranno constatare nelle prossime settimane che anche l’informazione che accompagnerà questa tornata elettorale non fa eccezione.
Proprio in questa tornata elettorale nel quale gli elettori e le elettrici sono chiamati a rinnovare il Gran Consiglio ricordiamo l’atto parlamentare del deputato socialista Tobias Rettich che chiede l’introduzione della traduzione simultanea per i dibattiti nel nostro Parlamento. Il Cantone dei Grigioni è infatti l’unico cantone plurilingue a non prevedere una traduzione simultanea per i dibattiti parlamentari.
L’articolo 3 della Costituzione cantonale stabilisce l’eguaglianza delle tre lingue cantonali, il trilinguismo è quindi il tratto distintivo dei Grigioni e rispecchia la diversità del nostro Cantone. Malgrado ciò non è scontato potersi esprimere nella propria lingua nel Parlamento cantonale senza subire dei pesanti svantaggi. Questo stato di cose è una chiara discriminazione specialmente per la maggior parte dei grigionitaliani che non sono bilingui. Nel suo atto parlamentare l’onorevole Rettich ha chiesto l’istituzione di un gruppo di lavoro composto da esperti volto alla presentazione di possibili varianti d’introduzione della traduzione simultanea. In queste ultime settimane il gruppo di lavoro ha terminato il suo lavoro e a breve l’amministrazione cantonale presenterà il relativo messaggio al Gran Consiglio.
Durante la legislatura che inizierà nel prossimo mese di agosto il Legislativo potrà quindi disporre finalmente di un servizio per la traduzione simultanea. Secondo il granconsigliere Manuel Atanes – che per la frazione socialista ha fatto parte del gruppo di lavoro – questo servizio rappresenta un miglioramento anche per tutti quei cittadini e quelle cittadine grigionitaliani che seguono i dibattiti parlamentari via streaming.
L’introduzione della traduzione simultanea non è una semplice questione linguistica ma un atto dovuto verso le minoranze linguistiche che rafforza la democrazia nel nostro Cantone. Votare la lista del PS & Verdi significa promuovere le diversità e le peculiarità cantonali e una garanzia che le rivendicazioni della minoranza grigionitaliana trovino il giusto riscontro in tutte le istituzioni cantonali. Per le elezioni al Gran Consiglio retico del prossimo 15 maggio agli elettori e alle elettrici chiediamo quindi la loro fiducia e il sostegno alla lista del PS & Verdi.

I candidati grigionitaliani della lista PS & Verdi

top

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.”

WINSTON CHURCHILL

 
Sponsors