• 16655 La memoria delle ciliegie
  • 16507 Segnaletica ... incompleta!
Cultura
venerdì 3 giugno 2022.
In dentro e in fuori - Presentazione libraria a Grono

Quando i racconti raccontano l’italiano parlato e scritto con particolare attenzione all’uso dei tempi verbali e delle parole di facile comprensione anche per chi mastica poco la lingua italiana!



È stato presentato ieri sera nell’aula magna delle scuole di Grono il volume "In dentro e in fuori", un’Antologia di testi letterari scritti da autrici e autori della Svizzera italiana. Il professore Vincenzo Todisco, responsabile della cattedra specialistica di didattica integrata del plurilinguismo (con focus sull’italiano) presso l’Alta scuola pedagogica dei Grigioni (PHGR) a Coira, accompagnato dalla scrittrice Begona Feijoo Farina autrice di uno dei racconti, ha spiegato in modo semplice e diretto quali i limiti imposti ad ogni autore nella stesura del proprio racconto! Il titolo della simpatica pubblicazione riprende un elvetismo utilizzato dalle e dai giovani della Svizzera italiana per indicare quando, viaggiando, si spostano verso la Svizzera tedesca (in dentro) o rientrano a casa (in fuori). I 18 racconti sono ambientati nella Svizzera italiana, costruiti intorno a temi stimolanti e motivanti e scritti seguendo le caratteristiche della scrittura controllata. Questi testi originali, di semplice lettura ma non banali, sono stati concepiti per poter essere letti da ragazze e ragazzi con una competenza linguistica di livello A2-B2. Ogni racconto è corredato da un glossario plurilingue e accompagnato da illustrazioni che hanno lo scopo di permettere una prima comprensione globale e agevolare la lettura. Un’altra bella serata di elevato tenore culturale che sarebbe stata sicuramente apprezzata anche dagli insegnanti del Moesano.



Complimenti alle responsabili della Biblioteca di Grono per la loro continua offerta di eventi culturali di alto profilo e che tanto prestigio hanno portato e continuano a portare alla nostra regione.

Giuseppe Russomanno
top

È conveniente che esistano gli dei, e, siccome è conveniente, lasciateci credere che esistano.

Ovidio (Publio Ovidio Nasone)

 
Sponsors