• 17226 Un tè con Soroptimist Moesano
  • 17218 Presentazioni librarie - Appuntamenti
  • 17017 Fantasioso o maleducato?
Comunicati
martedì 16 agosto 2022.
COMCO: Posizione dominante relativa nel mercato sanitario

La Commissione della Concorrenza (COMCO) ha aperto un’inchiesta nei confronti di un’impresa farmaceutica, la quale si rifiuta presumibilmente di consentire a un grossista farmaceutico svizzero di acquistare prodotti in base alle condizioni più favorevoli all’estero. Nel caso in cui si dovesse riscontrare che l’impresa farmaceutica detiene una posizione dominante relativa sul mercato, il rifiuto potrebbe costituire una violazione della legge sui cartelli.

I grossisti farmaceutici acquistano prodotti farmaceutici e sanitari da aziende nazionali ed estere e li distribuiscono in Svizzera. La COMCO dispone di indizi secondo i quali un’impresa farmaceutica attiva a livello internazionale ostacola un grossista svizzero nell’acquisto all’estero di vari prodotti offerti sia in svizzera che all’estero alle condizioni vigenti all’estero. La COMCO attualmente indaga se l’azienda farmaceutica ha una posizione dominante relativa sul mercato nei confronti del grossista svizzero e se sta abusando della sua posizione. Ad essere interessati sono in particolare prodotti utilizzati per l’alimentazione orale ed enterale.

Da inizio 2022 sono applicabili le nuove disposizioni concernenti la posizione dominante relativa (www.comco.admin.ch → Denunce → Posizione dominante relativa). Si considera che un’impresa abbia una posizione dominante relativa se altre imprese dipendono da essa per la fornitura o la domanda di un prodotto o servizio in modo tale che non ci sono sufficienti e ragionevoli possibilità di passare a fonti alternative. Queste nuove disposizioni della legge sui cartelli hanno lo scopo di contrastare i prezzi elevati in Svizzera e sono frutto dell’iniziativa popolare per prezzi equi.

top

Ho perso un po’ la vista, molto l’udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni e non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent’anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente.

(Rita-Levi Montalcini)

 
Sponsors