• 16876 A scanso di equivoci
  • 16858 Mata SWING a San Vittore
  • 16857 Dove sta ZAZAR?
Comunicati
giovedì 22 settembre 2022.
Governo vuole rafforzare conciliabilità famiglia-lavoro

(ats) Il Governo grigionese vuole migliorare la conciliabilità tra famiglia e professione. In particolare, in futuro il Cantone e i Comuni dovrebbero sostenere le famiglie sulla base della loro capacità economica invece di versare contributi base ai fornitori di offerte di custodia dei bambini.

L’esecutivo ha trasmesso al Gran consiglio un messaggio per la revisione della legge sulla promozione dell’assistenza ai bambini complementare alla famiglia nel Cantone dei Grigioni (LASBA), indica un comunicato diramato oggi dal Governo retico.

Con il nuovo modello - viene affermato - l’ente pubblico garantisce la parità di trattamento delle famiglie in tutto il Cantone. Vengono inoltre create condizioni di partenza uguali per tutti i fornitori di offerte di custodia extrafamigliare nei Grigioni.

Le tariffe non dipendono più dal reddito delle famiglie: in questo modo i rischi per l’offerta di assistenza ai bambini complementare alla famiglia in zone strutturalmente deboli o con una quota elevata di genitori con reddito basso vengono ridotti al minimo e la possibilità di pianificare viene migliorata.

"Un’offerta di assistenza ai bambini complementare alla famiglia di buona qualità e a prezzi accessibili è un pilastro importante per la conciliabilità di famiglia e professione e contrasta la carenza di specialisti", sostiene il Presidente del Governo Marcus Caduff.

La promozione precoce ha effetti importanti sull’economia. I bambini le cui competenze linguistiche, coordinative e cognitive di base sono ben sviluppate dispongono di prospettive migliori di riuscire a completare una formazione qualificata e con ciò di raggiungere un’autonomia economica stabile a lungo termine, viene affermato nella nota.

Con la revisione della LASBA al Cantone viene anche offerta la possibilità di concedere mezzi di promozione supplementari per l’assistenza complementare alla famiglia di bambini con disabilità.

Per quanto riguarda i costi, l’attuazione della revisione legislativa comporta maggiori oneri per i Comuni e il Cantone. Allo stesso tempo la quota di partecipazione delle famiglie ai costi diminuisce. I contributi pubblici vengono assunti dal Cantone e dai Comuni per metà ciascuno.

La futura evoluzione dei costi è dinamica: essa dipende dal bisogno di assistenza e dalla struttura della capacità economica delle famiglie che usufruiscono delle offerte di custodia extrafamigliare. Il Governo presuppone che a lungo termine i costi saranno compensati da effetti positivi per l’economia e quindi da maggiori entrate per l’ente pubblico.

top

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.”

WINSTON CHURCHILL

 
Sponsors