• 17226 Un tè con Soroptimist Moesano
  • 17218 Presentazioni librarie - Appuntamenti
  • 17017 Fantasioso o maleducato?
Regionale
sabato 26 novembre 2022.
Orange day - Il Moesano alza la voce contro la violenza di genere

A Grono le Soroptimiste si mobilitano contro la violenza domestica e si schierano con tutte le donne vittime di abusi e maltrattamenti.


Beatrice Tognola (presidente di Soroptimist Moesa), Fabiana Galli (imprenditrice e ambasciatrice dell’evento), Samuele Censi (sindaco di Grono)

È una battaglia a tappeto quella promossa da Soroptimist International Moesano e che coinvolgerà tutti i paesi della regione.
Questa mattina nella biblioteca di Grono la presidente dell’Associazione Beatrice Tognola ha consegnato nelle mani del sindaco Samuele Censi un manifestino con lo stampo di una mano aperta, che ha come significato quello di invitare a fermare gli atti di violenza contro le donne.
La campagna continuerà fino al 10 dicembre e sarà condotta in ogni comune della regione.
È quasi incredibile ma la violenza che le donne subiscono tutti i giorni anche nei nostri paesi ha ormai raggiunto limiti insopportabili.
In Svizzera vengono uccise in media due donne al mese per cui non bisogna più tacere e denunciare subito ogni singolo atto di violenza in modo da riuscire a prevenire fatti più gravi.
Gli avvenimenti che stanno interessando l’Iran, con la rivolta delle donne, dopo l’uccisione di una ragazza colpevole di aver indossato male il velo e la conseguente morte di circa 450 persone per lo più donne, negli scontri con le forze dell’ordine, dovrebbero farci aprire gli occhi e spingerci a dare inizio ad una rivoluzione culturale capace di porre finalmente fine a tutte le disparità di genere.
Nel pdf in calce alcune regole per le donne che stanno vivendo in seno alle loro famiglie un’atmosfera poco felice:

PDF - 180.6 Kb
Locandina
top

Ho perso un po’ la vista, molto l’udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni e non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent’anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente.

(Rita-Levi Montalcini)

 
Sponsors