• 17226 Un tè con Soroptimist Moesano
  • 17218 Presentazioni librarie - Appuntamenti
  • 17017 Fantasioso o maleducato?
Lettere dei lettori
martedì 27 dicembre 2022.
SAN MARTINO
di Giuseppe Donati

Dobbiamo assolutamente mantenere solida la strada da percorrere per un Ambiente vitale adatto alla sopravvivenza biologica delle Specie viventi, Umanità compresa. Ci sentiamo di ribadirlo con forza dopo che tutti siamo stati distratti (e lo siamo ancora) dal fenomeno pandemico virale del Sars Cov 2 e dalla successiva Guerra che si sta combattendo in territorio appena poco discosto dall’Europa di tradizione occidentale.

Vorremmo anche sottolineare come sarebbe necessario coltivare sia la concretezza sia la ragionevolezza, accanto ed in supporto alla Conoscenza, senza viceversa farsi trascinare in programmi ideologici improvvisati e poco approfonditi, i quali potrebbero facilmente alimentare fenomeni altrettanto negativi di quelli che vorremmo combattere.

Le regole, le direttive, dovrebbero sempre essere ben valutate con cognizione di causa; poi risulta necessario prevederne le conseguenze. Ordinanze che affrontano le questioni energetiche ed ambientali in modo poco equilibrato se ne stanno vedendo parecchie negli ultimi tempi. Alcune sono condizionate dalle limitazioni ai consueti approvvigionamenti di beni e di servizi (non ultimo quello dei flussi di energia dall’esterno); alcune altre sono viceversa basate su presupposti errati, fondati su una scarsa ed insufficiente conoscenza dei fenomeni che si cerca di controllare.

Per tutti questi motivi intravvediamo la necessità di solidi progetti per lo sviluppo culturale delle Persone, così che si possano comportare in modo costruttivo (oggi si utilizza spesso l’aggettivo “virtuoso”). A sostegno di ciò si può far notare che -come ha ben detto lo scienziato Carl Sagan nel suo magnifico saggio il Mondo infestato dai Démoni, dedicato ai modi di divulgazione della Conoscenza- la Cultura è l’insieme delle conoscenze acquisite durante lo sviluppo dell’esistenza vitale. Cultura è sì il sapere apprezzare un dipinto di Leonardo da Vinci ma è pure la capacità dei nativi delle savane di seguire le tracce di un animale, cultura è saper selezionare i semi migliori per le semine successive, cultura è anche costruirsi le conoscenze di comportamento utili a sgravare l’Ambiente vitale dalla nostra sempre più ingombrante presenza sulla Terra.

Le previsioni scientifiche e geo-politiche relative ai Mutamenti del Clima in corso sono terrificanti. Sarà probabilmente indispensabile fare qualche passo indietro rispetto a certe comodità alle quali ci siamo assuefatti. Lo sapremo fare?

L’iconografia storica narra che il soldato romano di ronda Martino tagliò in due il proprio mantello per offrirlo ad un mendicante congelato …

top

Ho perso un po’ la vista, molto l’udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni e non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent’anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente.

(Rita-Levi Montalcini)

 
Sponsors