• 17543 "Doctor’s Kitchen Talk"
  • 17379 Tagliatore di pizza ... 7200 franchi all’ora!!!
Editoriale
venerdì 26 maggio 2023.
Tra SovranitÓ e Sovranismo

L’istituzione dei confini territoriali e della proprietÓ sono stati due degli elementi della nascita della sovranitÓ.
La sovranitÓ che ha origini antiche, Ŕ un concetto inerente il potere supremo e indiscusso di governare un territorio e la sua popolazione.
Con l’avvento della democrazia, la sovranitÓ Ŕ passata al popolo, che la esercita tramite i propri rappresentanti.
Il sovranismo, invece, Ŕ un movimento politico che promuove la valorizzazione della sovranitÓ nazionale, intesa come la capacitÓ di decidere autonomamente le politiche interne ed estere di uno Stato.

Il concetto di sovranitÓ nazionale Ŕ un elemento importante delle moderne democrazie, ma il sovranismo in senso stretto ha una visione politica pi¨ radicale e nazionalista, che spesso si trova in conflitto con le tendenze di globalizzazione e interdipendenza del mondo attuale.
In genere, i movimenti sovranisti si contrappongono ai gruppi politici ed economici considerati troppo legati ai poteri nascosti internazionali poco attenti ai bisogni dei cittadini comuni.
A dire il vero non tutti i movimenti politici che promuovono la sovranitÓ nazionale possono essere considerati sovranisti. Ad esempio, molti partiti di centro-destra e di centro-sinistra sostengono il principio della sovranitÓ, ma cercano di conciliarlo con una visione pi¨ aperta e cosmopolita del mondo.
Comunque, con la crescente sfiducia nei confronti delle istituzioni europee e non, il sovranismo sta diventando un tema politico scottante.
Ma possiamo considerarci tutti sovranisti?
In alcuni Paesi, come gli Stati Uniti, il sovranismo ha una dimensione tradizionale e nazionalista, legata alla difesa della Costituzione e della sovranitÓ degli Stati federati. In altri Paesi, il sovranismo viene associato di solito a movimenti anche recenti, che hanno fatto della lotta contro l’immigrazione e l’Europa il proprio cavallo di battaglia.

Tempi duri, viene da dire, se pensiamo al fatto che la discussione sarÓ sempre pi¨ infuocata in un mondo sempre pi¨ globale e in rapido cambiamento.


Giuseppe Russomanno
top
╚ domenica

╚ domenica
e scendo queste scale,
e come un cane fiuto a queste porte
il solito, indistinto cucinýo condominiale.
Porto con me, ancora non so dove,
un giorno rosso della settimana,
forse un Natale,
con mia madre che gira il suo rag¨
e le campane cosý forti e vive
che ogni casa sembrava un campanile.


Vito Maida (poeta soveratese, 1946/2004) 
Sponsors