• 16507 Segnaletica ... incompleta!
Regionale
lunedì 12 dicembre 2011.
Il programma finanziario dei Grigioni

Il Governo grigionese ha licenziato il programma di Governo e il piano finanziario per gli anni 2013-2016. L’obiettivo prioritario consiste nel promuovere la crescita economica aumentando così l’attrattività dei Grigioni quale piazza economica, nonché quale luogo di lavoro e di vita. A causa dei mezzi finanziari sempre minori si rendono necessari sforzi particolari. Qui di seguito riassumiamo le principali misure, che toccano anche il Moesano.

Nel programma di Governo per gli anni 2013 – 2016, il Governo ha attribuito sfide attuali e future a sette campi d’azione e ha deciso per tutti i settori politici 25 punti centrali di sviluppo e misure concreti. Alla base del programma vi sono linee guida licenziate in precedenza dal Gran Consiglio.
 

- Oltre a una revisione totale della legge sulla promozione dello sviluppo economico, nel programma è stata inserita una maggiore promozione delle aziende orientate all’esportazione, del settore delle esportazioni "turismo" e dello sviluppo regionale.
 

- La consulenza e l’assistenza di persone e organizzazioni intenzionate a effettuare investimenti vanno inoltre migliorate grazie a una maggiore qualità dei servizi e a un maggiore coordinamento delle procedure.
 

- Il programma di Governo richiede una strategia per l’attuazione del Progetto territoriale Svizzera, elaborato da Confederazione, Cantoni e comuni. Oltre alla messa a disposizione di superfici di sviluppo per l’economia, è di particolare importanza la promozione dello sviluppo degli insediamenti in luoghi centrali. Grazie a elevate densità degli insediamenti va al contempo protetto maggiormente il terreno coltivo di valore.
 

- Un luogo di lavoro e di vita attrattivo necessita di una moderna infrastruttura di trasporto. L’aumento della necessità di mobilità richiede inoltre uno sviluppo mirato dei trasporti pubblici. Secondo il programma di Governo, la sostanza delle infrastrutture ferroviarie e della rete stradale va mantenuta e ampliata in modo mirato.
 

- Per quanto riguarda il settore del traffico, i punti centrali di sviluppo presentano di conseguenza un elevato volume finanziario. Il traffico supplementare dovuto al risanamento della galleria del San Gottardo, soprattutto quello pesante, sull’asse del San Bernardino va ridotto al minimo.
 

- Una richiesta importante del Governo è infine la creazione, per i giovani, di offerte di formazione moderne e orientate alle necessità di economia e società. In questo settore, le misure riguardano una quota stabile del passaggio alle scuole medie, una maggiore notorietà della maturità professionale, un sostegno degli istituti di ricerca presenti nei Grigioni, oltre a un posizionamento nazionale dell’offerta formativa grigionese.
 

- Attualmente, le finanze cantonali versano ancora in buono stato. I risultati del piano finanziario mostrano per contro negli anni 2013 – 2016 elevati disavanzi, nonostante previsioni ottimistiche. Il valore indicativo di politica finanziaria concernente l’eccedenza di spesa massima ammonta a 50 milioni di franchi. Questo valore indicativo è determinante per l’allestimento annuale del preventivo. Tuttavia, il Governo ha già ridotto a un volume sostenibile gli investimenti globali previsti.
 

- La crescita dei propri contributi a terzi è ininterrotta, in particolare nei settori sanità e sociale. In questi campi di attività dinamici, l’aumento delle uscite va ridotto sensibilmente con la revisione delle basi legali. Nei prossimi anni sono inoltre previsti grandi progetti strutturali e con effetti sui costi. Vi rientrano l’attuazione del nuovo diritto di protezione dei minori e degli adulti, la riforma dei comuni e territoriale, nonché la revisione totale della legge scolastica. Vanno evitati ulteriori trasferimenti di oneri tra Cantone e comuni.
 

Maggiori dettagli su questa pagina

top

“In pace i figli seppelliscono i padri, mentre in guerra sono i padri a seppellire i figli.”

ERODOTO

 
Sponsors