• 16507 Segnaletica ... incompleta!
Fuori regione
giovedì 25 ottobre 2012.
La Chaux-de-Fonds ospita la "Giornata dell’energia 2012"

Berna, 25.10.2012 - La tradizionale Giornata dell’energia della Svizzera romanda si terrà domani, 26 ottobre 2012, a La Chaux-de-Fonds. Alla città dell’industria orologiera sarà assegnato il più alto riconoscimento per le Città dell’energia, ovvero il label «European Energy Award Gold».

Quest’anno sette Comuni romandi otterranno il label "Città dell’energia" da parte dell’omonima associazione e dall’Ufficio federale dell’energia (UFE) nel quadro del programma SvizzeraEnergia per i Comuni. Altri undici Comuni si vedranno riconfermare per ulteriori quattro anni il proprio label. Il marchio contrassegna oggi 305 collettività svizzere che si distinguono per avere adottato una politica energetica sostenibile. Il label viene promosso attivamente nell’ambito del programma SvizzeraEnergia, visto il ruolo primordiale che rivestono le città e i Comuni nel quadro della nuova strategia energetica 2050.

Raggiunto il traguardo di 300 "Città dell’energia"

Il numero delle Città dell’energia è in forte aumento. Da 9 nel 1995, si è passati a 100 nel 2003, a 200 nel 2010, raggiungendo la soglia delle 300 "Città dell’energia" nel giugno 2012, tra cui 60 nella Svizzera romanda. Fino a oggi il label "Città dell’energia" è stato assegnato a ben 305 città e Comuni svizzeri (tra cui 22 riconoscimenti «European Energy Award Gold»), numero che rappresenta 4 milioni di abitanti (ovvero il 50 % della popolazione svizzera). Il label "Città dell’energia" valuta le azioni e le competenze delle città, dei Comuni e delle regioni. Il riconoscimento viene assegnato se è attuato almeno il 50 % delle misure energetiche iscritte nel catalogo standard. Il label viene riconfermato ogni quattro anni.

La Chaux-de-Fonds, pioniera dell’energia

La città di La Chaux-de-Fonds, il cui paesaggio urbano dell’industria orologiera è patrimonio mondiale dell’UNESCO, primeggia anche in fatto di energia. Già nel lontano 1926 la città aveva ad esempio realizzato una prima rete di teleriscaldamento. Si è inoltre profilata ben presto anche per quanto riguarda l’efficienza energetica, introducendo sistemi di illuminazione pubblica e risanando edifici comunali in modo esemplare.

In considerazione di tutti gli sforzi intrapresi, già nel 1997 La Chaux-de-Fonds ha ottenuto il label "Città dell’energia", riconfermato poi negli anni 2000, 2003, 2008 e 2011. Alla fine dell’anno scorso, la Commissione europea incaricata dell’assegnazione del riconoscimento ha deciso di conferire alla città di La Chaux-de-Fonds anche il label «European Energy Award Gold», visto che attuando il 76,3 % delle misure energetiche iscritte nel catalogo standard, la città ha raggiunto e superato il previsto obiettivo del 75 %.

Nuove Città dell’energia nella Svizzera romanda

Aire-la-Ville (GE), Ardon (VS), Bex (VD), Fully (VS), Hérémence (VS), Saint-Martin (VS) e Villars-sur-Glâne (FR)

Città dell’energia riconfermate nella Svizzera romanda

Associazione dei Comuni di Crans-Montana (VS), Ayent-Anzère (VS), Bernex (GE), Carouge (GE), Châtel-St-Denis (FR), Fribourg (FR), Lancy (GR), Le Grand-Saconnex (GE), Le Locle (NE), Versoix (GE), Vevey (VD)

Indirizzo cui rivolgere domande:

Brigitte Dufour-Fallot, SvizzeraEnergia per i Comuni, tel. 021 861 00 96, www.cittadellenergia.ch

Pubblicato da

Ufficio federale dell’energia
Internet: http://www.bfe.admin.ch

top

“In pace i figli seppelliscono i padri, mentre in guerra sono i padri a seppellire i figli.”

ERODOTO

 
Sponsors