• 16757 Sulle creste tra Grigioni e Ticino
  • 16507 Segnaletica ... incompleta!
Fuori regione
martedì 22 aprile 2014.
La copertura vaccinale è al centro della Settimana europea della vaccinazione

Grazie alle vaccinazioni numerose malattie infettive sono scomparse o sono diventate più rare. A questo proposito, la Svizzera partecipa per la sesta volta alla Settimana europea della vaccinazione indetta dall’Organizzazione mondiale della sanità. L’obiettivo è ricordare alla popolazione di verificare la propria copertura vaccinale, per esempio richiedendo un libretto di vaccinazione elettronico. Alla Settimana della vaccinazione sarà presente anche la Campagna www.stopmorbillo.ch, un’iniziativa della Confederazione e dei Cantoni.

La Settimana europea della vaccinazione (SEV) indetta dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) si terrà dal 22 al 26 aprile 2014. Durante questo periodo chiunque potrà far validare gratuitamente il proprio libretto di vaccinazione elettronico all’indirizzo web www.lemievaccinazioni.ch. Gli studenti di medicina e farmacia effettuano le dovute verifiche sotto la responsabilità di un professionista. Al di fuori della Settimana di vaccinazione, questo servizio di validazione costa 10 franchi a persona. Un libretto di vaccinazione elettronico non validato può ad ogni momento sempre essere creato gratuitamente sul sito web. Questa operazione aiuta a mantenere aggiornata la copertura vaccinale, poiché il sistema invia un annuncio automatico, per e-mail o sms, se identifica una vaccinazione mancante o se si avvicina la scadenza per una vaccinazione di recupero.

Confederazione e Cantoni insieme per eliminare il morbillo in Svizzera

Alla Settimana della vaccinazione è presente anche la campagna di informazione sul morbillo avviata dalla Confederazione e dai Cantoni. La Svizzera insieme all’OMS Regione-Europa, intendono eliminare il morbillo entro la fine del 2015. Le persone di età compresa tra i 2 e i 50 anni sono quindi chiamate a verificare la propria copertura vaccinale contro il morbillo, gli orecchioni e la rosolia (MOR) e, se necessario, ad eseguire la vaccinazione di recupero. Lo scopo è che il 95 per cento delle persone in questa fascia d’età sia vaccinato due volte contro il morbillo. La Regione-America dell’OMS ha già raggiunto questo obiettivo ed è libera dal morbillo.

La vaccinazione è la misura di prevenzione più efficace

Attualmente è possibile evitare di contrarre una malattia infettiva vaccinandosi in modo semplice e sicuro. L’ultimo caso di poliomielite in Svizzera, per esempio, risale al 1982. Nel 1988 si contavano 350 000 casi di poliomelite a livello mondiale, mentre nel 2013 sono stati recensiti ancora 372 casi. Grazie alla vaccinazione, la poliomelite ha potuto essere debellata in 191 Paesi e in Europa è stata eliminata nel 2002. Il vaiolo, così temuto in passato, è stato completamente eradicato nel 1980.

top

Chi non sa sorridere non apra bottega.

(Proverbio cinese)

 
Sponsors