• 14757 Greenday 2020 – Festa della sostenibilità
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
  • 14617 Apphalthopolis
100 Anni fa
lunedì 2 giugno 2008.
Giugno 1908

La cronaca locale moesana pubbicata su Il San Bernardino di sabato 6 giugno 1908 può essere riassunta nel modo seguente.

Roveredo - Dapprima un sarcastico articolo concernente la nomina del Presidente del Consiglio scolastico. La lotta per detta elezione fu accanita e alla fine risultò eletto con 61 voti Enrico Nicola fu Capitano Giovanni Battista, contro Ettore Schenardi che ricevette 41 voti. Si tratta del farmacista Enrico Nicola, nonno del vivente omonimo Enrico Nicola, ovviamente conservatore, mentre lo Schenardi, che aveva mobilitato per lui gli impiegati di posta, ferrovia, pompieri e gendarmi, era liberale, nonché massone. Conclude il cronista che, dopo la batosta, "La musica e i mortaretti sospesero i concerti. Andem innanz che vem in dom !".
Lunedì passato si è celebrato il matrimonio di Ernesto Annoni con Virginia Morelli. Giovedì sera un violento temporale si scatenò sul paese, specialmente sulla sponda sinistra della Moesa, arrecando però solo lievi danni.

San Vittore - Il Consiglio scolastico ha nominato maestra delle scuole complessive di Monticello la signorina Teresa Frizzi.

Grono - L’assemblea comunale ha nominato i cinque rappresentanti del comune da inviarsi domenica prossima a Lostallo per l’elezione dei membri del Tribunale distrettuale (Centéna).
Venne approvato il resoconto comunale del 1907 e si trattò anche di una istanza del ragionier Emilio Tagliabue di Milano, chiedente la concessione del fiume Calancasca a scopo di derivazione d’energia elettrica da esportarsi in Italia per applicazioni industriali. Venne nominata una commissione per trattare direttamente col Tagliabue il quale aveva pure chiesto la concessione dell’acqua anche ai comuni di Buseno e di Castaneda. La progettata centrale elettrica dovrebbe sorgere a Grono.
Intanto si stanno preparando gli addobbi allo stand per il prossimo tiro.

Cama - Il comune ha nominato quali delegati per la nomina del Tribunale distrettuale Pietro Casso fu Giuseppe, Pietro Casso fu Fedele e Antonio Censi.
È cominciata la raccolta del fieno che promette di riuscire abbondante e di ottima qualità.

Mesocco - Dopo breve ma violenta infermità è morta Barbara Toscano Armirolo fu Antonio di Andergia, di anni 37. Pure si è data sepoltura alla nonagenaria Caterina Capelli, oriunda della patriarcale famiglia Lanzini. Sono formulate le condoglianze ai figli in patria e in America.
Le funzioni antimeridiane della solennità di Pentecoste avranno luogo nella chiesa di Santa Maria del castello. È annunciato il matrimonio di Antonio Bruni con Eugenia Pavioni, di Campodolcino, residenti a Mesocco.
La fiera del bestiame a Mesocco avrà luogo martedì 9 giugno. L’impresa del lago artificiale al Pian San Giacomo s’avvia a buon porto. Le maggiori difficoltà d’indennizzo dei fondi e del dividendo fra comune e Società Ferrovia Elettrica B-M avranno prossimamente una definitiva soluzione. A questo scopo è venuto a Mesocco anche l’Avv. Dr. Calonder per accordarsi.
Segue poi il ringraziamento della Società "Harmonie helvétique" di Mesocco per Luigi Toscano che ha donato alla società 100 franchi in memoria di sua sorella Barbara.
Un ringraziamento è pure stampato per Gaspar Toscano, residente a Tuscarora nel Nevada, che ha saldato l’abbonamento 1908 al settimanale.

San Bernardino - L’acqua minerale della fonte verrà sottoposta ad una nuova analisi chimica.
ma con un metodo diverso da quelli praticati in precedenza. Si sono infatti collocati due recipienti in legno nei quali scorre insensibilmente l’acqua della sorgente riversandosi l’uno nell’altro. Questa ha lasciato grandi depositi sì da riempire quasi due vasche; dette sostanze depositate verranno da esperti accuratamente raccolte e spedite al laboratorio chimico.
Nelle tre pagine con gli inserti pubblicitari c’è poi anche l’Avviso d’incanto della Sovrastanza del comune di Castaneda. "Domenica prossima 14 c.m., alle 2 pomeridiane, avrà luogo un pubblico incanto per la vendita delle piante atterrate nel bosco di Cavalongio, della misura di 400 metri cubi.
La cronaca da Coira riporta che il 30 e 31 maggio nonché 1° giugno vi si è svolta la festa cantonale di canto. Prima di tutte si è classificata la Società di canto Santa Cecilia di Coira, che canta nella cattedrale sotto la direzione del professor Bühler e subito dopo il coro che canta nella chiesa di San Martino a Coira. Il 23 e 24 maggio c’è stata tal nevicata a Coira, che sembrava di essere in gennaio. Nella capitale tutti si lamentano per il prezzo carissimo della luce elettrica. Il regolamento che riguarda le osterie verrà sottoposto a revisione poiché tutti sono d’accordo che a Coira ci sono troppe osterie.
Per la cronaca federale viene annuncioato che l’onorevole Zemp ha rassegnato le sue dimissioni da Consigliere federale. Egli fu il primo conservatore ad entrare a far parte del Consiglio federale, poiché dal 1848 innanzi e fino al termine del secolo i sette consiglieri federali erano tutti liberali.

In sintesi la cronaca regionale pubblicata su Il San Bernardino del 13 giugno 1908 fu la seguente. La prima notizia è che finalmente il Gran Consiglio ticinese ha concesso alla Ferrovia elettrica Bellinzona-Mesocco la sovvenzione di franchi 56’000 in contanti, contro azioni di primo grado, precedentemente non realizzabili in contanti.

Roveredo - La Scuola Reale domenica sera, nella sala comunale, terrà una modesta accademia il cui provento sarà desinato a finanziare la passeggiata scolastica. Saranno recitati un dramma e una farsa, con intermezzi corali. La tassa d’entrata: 80 centesimi per i primi posti e 50 per i secondi. La rappresentazione verrà poi ripetuta al Corpus Domini. Giovedì si è celebrato il matrimonio di Angelo Lunghi di Castione con Olimpia Grossi di Roveredo. Domenica parecchi giovinetti del paese e del Collegio Sant’Anna si accostavano alla Prima Comunione nella chiesa di Sant’Antonio. Messa solenne con canto degli allievi del Collegio e omelìa del superiore dei cappuccini.

Grono - La fiera di sabato fu animata, numerosi i capi di bestiame esposti, venduti a buon prezzo. Si continua a parlare della concessione dell’acqua della Calancasca. Si riporta quindi l’elencazione dei premi raccolti per il Tiro Mesolcinese che si svolgerà a Grono il 14, 20 e 21 giugno. L’impianto dei bersagli è quasi compiuto, il signor Berri farà l’impianto del telefono e la cantina sarà tenuta da Marcello Bordigoni che preparerà vini scelti e delicati prosciutti.

Mesocco - Si è svolta un’importante riunione cui presero parte i due membri del Piccolo Consiglio Vieli e Raschein, il Dr. Felix Calonder, il Consiglio di amministrazione della Ferrovia BM e i delegati del comune di Mesocco per esaminare l’iniziativa della grande opera del lago artificiale al Pian San Giacomo per la produzione di energia elettrica da esportarsi. Tutto sembra a posto e ora si attendono solo le approvazioni e concessioni da parte del Cantone e della Confederazione. Ma come è noto non se ne fece poi nulla.
Durante le feste di Pentecoste venne a Mesocco l’orchestrina di Roveredo.
L’11 giugno moriva, nella verde età di 38 anni, Pierino Motto figlio del fu Presidente Pietro, dopo lunga infermità.

San Bernardino - Giovedì venne il Dottor Bertoni, Professore di chimica generale all’Accademia navale di Livorno, a prelevare i campioni di sedimenti dell’acqua minerale per poi procedere all’analisi chimica. Si complimenta il comune per tutto quanto fa per valorizzare e far conoscere l’acqua minerale di San Bernardino. Per la vendita saranno poi fatti vari depositi di acqua minerale di San Bernardino in Valle e fuori.

Arvigo - Martedì è morta, dopo lungo soffrire, Caterina Denicolà nata Demenga, moglie di Ludovico, nell’ancor robusta età di 53 anni, lasciando un figlio, il maestro Arnoldo e quattro figlie: Guglielmina, Erminia, Severina e Gertrude.

Rossa - È morta Anna Gamboni Belsole.

Tra gli inserti pubblicitari si possono citare quello di Roberto Martignoni di Roveredo che "compera a buon prezzo mirtilli e ciliegie" e quello simile di Fortunato Tenchio, titolare di un "Negozio d’Esportazione" che pure compera a 30 centesimi al chilo mirtilli. Invece Ulisse Albertalli della Birraria Laura in Roveredo vende 500 ettolitri di vino Piemonte Collina, ossia Piemonte d’Asti a Fr. 40 all’ettolitro e Barberato fino da pasto a Fr. 33 all’ettolitro. Un "ragazzo bravo e intelligente", parlante anche il francese, cerca posto in qualche albergo di San Bernardino per la prossima stagione. Prosegue anche la pubblicità delle Minestre preparate Maggi, più di 40 qualità a centesimi 10 la tavoletta, questa volta presso i Fratelli Tognola - Droguerie e Brasserie a Grono.

Lunedì a Lostallo si è proceduto alla nomina del Tribunale distrettuale (Centéna). Risultarono eletti: Ispettore Giovanni Schenardi di Roveredo quale Presidente con membri i Giudici consigliere Bonaventura Denicolà per la Calanca, presidente Ulisse Tognola di Grono, presidente Gaspare Ciocco di Mesocco e Ulderico Tonolla di Cabbiolo. Supplenti: Daniele Toschini di Soazza, Carlo Stevenini di San Vittore, Antonio Margna di Arvigo e Gaspare Tognola di Grono.

Numerose come sempre le notizie dal Canton Ticino, dove spiccano furti, disgrazie, arresti: furto con scasso a Cadenazzo; arresto ad Arbedo per insulti e minacce; grave ferimento nella bottega dell’armaiuolo Giambonini a Bellinzona per un colpo partito da una pistola; manovale colpito da un mattone alla testa a Viganello; operaio urtato da un carro mentre si trovava su una scala e precipitato sul selciato con grave ferimento; una donna morsicata da una vipera a Cresciano; un inglese annegato a Capolago e così di seguito.
In prima pagina un lungo articolo dal titolo "Greina o San Bernardino" con autore A.G. [Alfredo Greco] Milanese villeggiante a San Bernardino. Detto articolo è una Lettera aperta a Brenno Bertoni (liberale e massone) che, da bravo Bleniese, è favorevole alla Greina e contesta il San Bernardino. Brenno Bertoni (1860-1945), di Lottigna, fu un illustre statista ticinese. Subito dopo il rientro dagli studi in diritto aderì alla più antica Loggia Massonica ticinese, quella de Il Dovere. Nel 1983 è stata istituita a Lugano in sua memoria la Loggia Massonica Brenno Bertoni che è una delle cinque attualmente funzionanti nel Canton Ticino.
Sabato 20 giugno 1908 Il San Bernardino, nella sua rubrica di Cronaca locale, così rendeva edotti i lettori su quanto capitato nella settimana appena trascorsa.
Si comincia con i dati statistici relativi all’esercizio della Ferrovia Elettrica Bellinzona-Mesocco, che nel mese di maggio ha registrato il trasporto di 17’505 viaggiatori con un introito di fr. 7712, 13 t di bagagli per fr. 176, 484 capi di bestiame per fr. 399, 692 t di merci per fr. 692 per fr. 3638. Totale introiti: fr. 11’925, totale spese fr. 8268, con un guadagno netto quindi di fr. 3656. Sono pure riporati i risultati complessivi dell’anno 1907, durante il quale la ferrovia entrò in funzione e venne inaugurata. Viaggiatori 220’144, con un introito di fr. 105’228, bagaglio t 173, per fr. 2’945, capi di bestiame 2016 per fr. 2273, merci t 8962 per fr. 43’110. Totale degli introiti ne 1907 fr. 155’304, totale delle spese fr. 110’961, con un’eccedenza delle entrate di fr. 11’343. L’assemblea ordinaria degli azionisti della ferrovia veniva convocata il 28 giugno a Mesocco, nella sala comunale.

Roveredo - Il maestro della Scuola Reale di Roveredo, A. Tognola ha rassegnato le sue dimissioni, per motivi di salute, dopo esservi stato attivo per 14 anni con opera lodevolissima. Il Consiglio della scuola ha nominato per sostituirlo il maestro Rinaldo Righettoni di Castaneda. La scorsa domenica gli allievi della detta Scuola Reale hanno dato una rappresentazione teatrale, con abbondante partecipazione di persone venute anche da fuori zona.

Grono - C’è una nuova lista di premi offerti per il Tiro Mesolcinese. La prima giornata dello stesso svoltasi il 14 giugno ebbe un largo concorso di tiratori e furono esplose parecchie migliaia di colpi. La gara del 21 giugno, visto il tempo incerto, è stata posticipata al 24.

Mesocco - Si sono fatte tre sepolture: Giovanni Derungs, di 47 anni; Domenica Fasani di anni 58, con la quale si spegneva la numerosa famiglia del fu Giuseppe Fasani e, con la sua morte, venne chiusa anche la loro antica abitazione; Margherita Giacometti- a Marca, di 78 anni, che da anni viveva da sola.
Per il futuro lago artificiale al Pian San Giacomo verranno sottoposti all’assemblea patriziale e a quella politica due progetti.
Viene poi riportato il decreto del Comune di Mesocco del 18 giugno 1905, concernente le tasse da applicarsi a San Bernardino che dovranno essere incassate dai proprietari di albergi, ristoranti, caffè, ville. Con parte di queste tasse il comune, col concorso degli albergatori, promuove lo sviluppo di San Bernardino con opere di abbellimento. Si precisa inoltre che ogni villeggiante ha il diritto di bere l’acqua minerale gratuitamente sia alla fonte, sia all’albergo.
Dopo tre giorni si è chiuso il Tiro di Bellinzona, che fu animatissimo e che, durante il quale in soli due giorni furono esplosi più di 15’000 colpi. Tra le sezioni moesane si distinsero la Sentinella Camedo di Roveredo e i Carabinieri di Mesocco e di Grono.

Santa Maria - In questo mese verrà ufficialmente inaugurato il nuovo stradale. Si nutre la speranza di far coincidere l’inaugurazione dello stesso colla festa della Madonna della Divina Provvidenza che si solennizza a Santa Maria l’ultima domenica di giugno. Coincidendo le due feste è quasi assicurato l’intervento della Filarmonica di Grono.

Sono poi pubblicati ben tre annunci mortuari di Edoardo Maffioretti, direttore delle Cartiere Maffioretti SA di Tenero, morto all’età di 50 anni per grave infortunio sul lavoro.
Si legge quindi, pubblicata integralmente (la prima parte su questo numero e la seconda sul successivo del 27 giugno), la conferenza tenuta recentemente a Soazza il 2 maggio, durante l’assemblea magistrale del distretto Moesa dal medico distrettuale Dott. Lucindo Antognini, dal titolo "Contributo allo studio dell’istituzione di un medico igienista per le Scuole comunali del Cantone Grigione".

Proseguono fitti gli inserti pubblicitari, che quasi ogni settimana occupavano tre pagine dell’ebdomadario. Alcuni di questi annunci venivano ripetuti per parecchie settimane. Per esempio quello del negozio di scarpe a Mesocco di Santino Venzi, dei collettori della raccolta di frutta (mirtilli e ciliegie) Fortunato Tenchio e Roberto Martignoni di Roveredo, dei commercianti di vini piemontesi Gian Pietro Campelli e Ulisse Albertalli, pure di Roveredo. Ci sono poi molti annunci dal Ticino e dal resto della Svizzera, tra cui quelli ricorrenti della ditta Schuler fabbricante di liscive e saponi, quelli del cioccolato Tobler e quelli della ditta Maggi di Kempthall, fabbricante di dadi e minestre. Questa ditta ogni settimana reclamizzava un suo prodotto, indicando dov’era in vendita in Mesolcina. In questo numero presenta il "Brodo granulato Maggi, in vendita in vasetti di vetro presso a Marca Carlo, Patisserie, Mesocco".
Anche in questo numero la redazione precisa che "Per la tirannia dello spazio siamo costretti a rimandare parecchie corrispondenze e avvisi".

La Cronaca locale nel numero 26 di sabato 27 giugno de Il San Bernardino riportava queste novità.

La rubrica comincia con un lungo articolo dal titolo "Un soggiorno gradito", datato dal Monte Laura , 24 giugno 1908, a firma A.T. Viene ampiamente magnificato il secondo luogo di villeggiatura estiva in Mesolcina (dopo San Bernardino). Vi è scritto, tra altro: "...Qui, sul monte Laura, sovrastante Roveredo (Mesolcina), altitudine di 1400 metri sul mare. Riparato dai venti, non sottoposto a bruschi e repentini squilibri di temperatura, coronato da una fitta foresta di pini [ma sono abeti] e di larici, ricco di fresche sorgive, dotato di un albergo ben diretto, esso presenta tutti i requisiti di un luogo di cura climatico...", "...In cima al monte, proprio all’estremo lembo della foresta, in mezzo ad una vasta terrazza, compeggia l’albergo Laura che può dar ricetto a una quarantina di persone. Ne è gerente il signor Michele Menini di Roveredo, che tratta bene i suoi pensionanti, ad un prezzo modico e conveniente. Per corrispondere meglio alle esigenze gasteree dei suoi ospiti, quest’anno si è procurato un cuoco...".

Roveredo - Mercoledì sera arrivò il Consigliere governativo Stiffler per gli esami agli alunni delle nostre scuole reali. Egli partì pienamente soddisfatto sia degli esami, sia della sua visita fatta al Ricovero Guanella. Domenica prossima gli alunni della Scuola Reale faranno la loro gita annuale con meta qualche incantevole paese del Verbano. In questi giorni si sono pure svolti gli esami anche degli studenti del Collegio Sant’Anna. Giovedì prossimo pure i bambini dell’Asilo daranno un saggio di quanto hanno potuto fermare nelle loro piccole menti alquanto distratte.
Il Consiglio federale ha nominato il Roveredano Ercole Zendralli, primo tenente quartiermastro dell’esercito, impiegato dei dazi. Il Moesano ha sempre fornito all’Ammistrazione federale delle dogane parecchi elementi fin dalla seconda metà dell’Ottocento, cosa che si è protratta sino ai giorni nostri. Molti di loro fecero anche una brillante carriera in detta amministrazione (due direttori del IV Circondario delle dogane: Federico Piantini e Daniele Peduzzi; un vicedirettore, Martino Stoffel, e parecchi dirigenti come gli Ispettori Federico Tognola e Andrea Brenn). E anche lo scrivente ha lavorato per 40 anni nelle dogane svizzere, terminandovi la sua attività il 1° maggio 1999.

Grono - Da Modena è giunta la notizia della morte colà avvenuta del giovane soldato Carlo Bravo di Giovanni, ben noto a Grono.
Il 30 giugno avrà luogo a Grono la Congregazione generale di tutto il clero di Mesolcina e Calanca.

Segue poi il resoconto del Tiro a premi di Grono svoltosi il 14, 21 e 24 giugno con un successo che superò ogni previsione. Furono esplosi circa 12’000 colpi; le sezioni presenti furono 11 e i tiratori circa 130. Nella classifica Concorso di sezione spiccano in buona classifica i Carabinieri di Roveredo, quelli di Soazza (con diploma d’onore), la sezione Patria e Progresso di San Vittore, nonché i Carabinieri di Arvigo, Leggia e Verdabbio. Nelle classifiche ai diversi bersagli spiccano tra i primi i Moesani Edoardo Schmid, Gualtiero Tognola, Attilio Nisoli, Gian Pietro Campelli, Giuseppe Nicola, Gaspare Ciocco, Guelfo Stoffel, Umberto Furger.

Verdabbio - Il depositario postale Giuseppe Schwarz, favorevolmente conosciuto nel Ticino per i suoi apprezzati lavori di vetro colorato, ha aperto il suo atelier quassù, non mancandogli il lavoro in valle e fuori. Nella chiesa parrocchiale di Cama si possono ammirare due finestre, una più bella dell’altra, che attestano l’abilità ed il gusto fine del signor Schwarz. Sta ora lavorando quelle della chiesa di San Carlo a Lostallo.

Mesocco - Si è data sepoltura a Maddalena vedova Anotta, morta il 19 all’età di circa 70 anni.
È cominciata la fienagione che promette di essere abbondante e buona se favorita da bel tempo.

Buseno - Lunedì sarà celebrata la festa solenne del patrono San Pietro. Oratore sacro sarà l’esimio Padre Emilio Viceprefetto dei Cappuccini.
In settimana sono attesi gli ingegneri cantonali per il collaudo della strada e del ponte.

Arvigo - I lavori sulla strada Arvigo-Braggio procedono alacremente: vi sono impegnati 40 operai. Se il tempo farà giudizio, fra breve si avrà una comoda strada mulattiera.

Landarenca - Domenica si celebrò solennemente la festa della Madonna Consolatrice: alla Messa pronunciò un bel discorso il parroco di Selma.

La cronaca dal Ticino, more solito, registra parecchi furti. A Melide un malvivente penetrò nell’ufficio postale rubando 32 franchi; a Bellinzona i soliti ignoti tentarono di introdursi in una delle cantine della ditta Andrea e Rupp mentre alla signora Farinelli fu rubato un portamonete contenente fr. 50. A Chiasso alla madre del Dott. Bertola furono rubati tutti i gioielli; a Lugano ci furono dei furti di carne in una macelleria; a Prato Leventina dei malfattori penetrati dal campanile nella sagrestia scassinarono la cassa rubando una c inquantina di franchi. Sono poi riportati ancora una dozzina di furti e di processi per ruberie il che ci dà l’idea che un secolo fa il Canton Ticino fosse pieno di ladri.

Come sempre anche dettagliate notizie da Poschiavo dove si sta per celebrare il 500° dell’emancipazione di Poschiavo da qualsiasi dominazione di potentati esteri. Dopo la morte di Bernabò Visconti, duca di Milano, avvelenato da suo nipote Gian Galeazzo, che già nel 1385 l’aveva spogliato dei suoi beni ed incarcerato, il di lui figlio Mastino cercò e trovò rifugio presso Hartmann, vescovo di Coira, al quale in segno di gratitudine cedeva i suoi diritti anche sopra la Valle Poschiavina. Unter dem Krummstab ist gut leben - sotto il pastorale si vive bene - dicevasi nel Medio Evo. Laonde anche Poschiavo non ebbe veruna difficoltà a riconoscere la cessione ed anzi stipulava nel 1408 a Zuoz col vescovo le condizioni di incorporamento al vescovado di Coira e quindi alla Lega Caddea. L’originale di questo atto su pergamena munita di tre sigilli è conservato nell’Archivio comunale di Poschiavo. Quest’anno ricorre quindi il 600° di appartenenza di Poschiavo alla Lega Caddea e quindi al Grigioni, ma non mi risulta che qualcuno l’abbia ricordato.

In questo numero la réclame della ditta Maggi propone le "Minestre Maggi - Assortimento completo e sempre fresco" presso il negoziante Alfonso Lampietti-Minghetti a Mesocco.

Cesare Santi

top

“I bambini oggi sono dei tiranni. Contraddicono i genitori, ingoiano il loro cibo e tiranneggiano i loro insegnanti.”

Socrate

 
Sponsors