• 14165 Spreco, disprezzo e maleducazione! Tre in uno!
Ricordiamoli - i nostri cari
lunedì 25 gennaio 2016.
Antonietta Tognacca-Albertini: quella bontà “universale”
di Nicoletta Noi Togni

Incontro Antonietta e lei mi sorride, con tutto il cuore, con tutta se stessa. Come se avessi fatto qualcosa per lei e invece non è vero. Mi sento in colpa. Ma lei parla, ricorda anni e fatti da molto passati come se fosse ieri, ricorda precisamente nomi e luoghi che io ho ormai quasi dimenticato. Mi stupisco e mi stupisce quel sorriso, quella radicata bontà, quella positività che deve essere passata sopra tutto e sopra tutti. Come un manto che conforta; che si espande e sembra non avere confini. Dev’essere stato bello godere e partecipare a questa bontà. Così come deve essere doloroso oggi, per i suoi cari e per tutti coloro che l’hanno incontrata e conosciuta, perderla. Li ricordo in questo momento come ricordo quel tratto della personalità di Antonietta che, nell’incontro, quasi la precedeva: quella bontà “universale” che esprimeva il suo sorriso. Nicoletta Noi-Togni

top

I figli sono come gli aquiloni: gli insegnerai a volare, ma non voleranno il tuo volo. Gli insegnerai a sognare, ma non sogneranno il tuo sogno.
Gli insegnerai a vivere, ma non vivranno la tua vita. Ma in ogni volo, in ogni sogno e in ogni vita rimarrà per sempre l’impronta dell’insegnamento ricevuto.

(Madre Teresa)

 
Sponsors