• 16757 Sulle creste tra Grigioni e Ticino
  • 16507 Segnaletica ... incompleta!
Fuori regione
giovedì 3 marzo 2016.
Comunicato del Governo del 3 marzo 2016

Il Governo grigionese partecipa alle procedure di consultazione relative alla legge federale sulle prestazioni complementari e all’aggiornamento delle esigenze tecniche per i veicoli stradali. Ha inoltre approvato il progetto di allacciamento del bosco "Munt" del Comune di Trun e ha concesso un contributo alla Fondazione per l’Orchestra della Svizzera Italiana.

Legge federale sulle prestazioni complementari all’assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità
Il Governo prende posizione in merito alla revisione parziale della legge federale sulle prestazioni complementari all’assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità (riforma delle PC).
Secondo il Governo grigionese, la presente riforma va sì nella giusta direzione, ma non è sufficiente. Le modifiche proposte sembrano senz’altro idonee a eliminare dal sistema delle prestazioni complementari (PC) i falsi incentivi e a introdurre ottimizzazioni sostanziali. Il rapidissimo aumento dei costi legati alle PC negli ultimi dieci anni è però da ricondurre anche ad altre lacune del sistema, che il progetto affronta in misura soltanto insufficiente. Da un lato, attualmente le PC vanno ben oltre il loro mandato costituzionale, tra l’altro perché sovente dalle PC non ci si attende più soltanto la copertura dei bisogni primari, bensì il mantenimento dello standard di vita abituale. D’altro lato, diverse analisi dell’evoluzione dei costi nel sistema delle PC hanno evidenziato che i principali fattori di costo si collocano al di fuori delle PC. La presente riforma tiene conto in misura insufficiente di tale circostanza. Nel quadro della presente revisione si deve assolutamente procedere a ulteriori adeguamenti con riguardo ai principali fattori di costo.

Aggiornamento delle esigenze tecniche per i veicoli stradali
Il Governo grigionese partecipa alla procedura di consultazione relativa all’aggiornamento delle esigenze tecniche per i veicoli stradali. Con gli adeguamenti, la Confederazione intende migliorare la sicurezza e promuovere la protezione dell’ambiente.
Il Governo accoglie con sostanziale favore le modifiche proposte dall’USTRA. Tuttavia, non è d’accordo con le disposizioni previste concernenti l’aumento del carico per asse per i carri di lavoro, con le norme concernenti la potenza del motore dei quadricicli a motore e con la soppressione dell’obbligo del campanello per le biciclette. Inoltre, secondo il parere del Governo, alcune disposizioni vanno formulate in modo più preciso e vanno previsti termini transitori.

Approvazione del progetto di allacciamento del bosco "Munt" del Comune di Trun
Il Governo ha approvato il progetto di allacciamento del bosco "Munt" del Comune di Trun e ha concesso un contributo cantonale pari a circa 5,7 milioni di franchi. Il progetto ha ad oggetto l’ampliamento della strada forestale Munt su un tratto lungo circa 5 chilometri, in modo da renderla accessibile ai camion. In punti idonei saranno inoltre realizzati piazzali per l’installazione di gru a cavo. Il perimetro del progetto interessa una superficie boschiva di 282 ettari.
I boschi in zona Munt, tra la Val Rabius e la Val Punteglias, sono delimitati quali boschi di protezione. In parte, essi sono risultati da rimboschimenti effettuati in relazione alla costruzione di ripari antivalanghe. Essi proteggono insediamenti, la strada cantonale e la linea della Ferrovia retica da valanghe, smottamenti, colate detritiche e piene. Inoltre, questi boschi svolgono un’importante funzione economica. Per garantire a lungo termine queste funzioni sono necessarie cura e gestione. Tuttavia, attualmente l’accessibilità di questi boschi è insufficiente. La strada esistente non soddisfa più le esigenze attuali per quanto riguarda larghezza, portata e sicurezza della circolazione. Ciò rende onerosi la raccolta e il trasporto del legname, che non possono più essere eseguiti in modo economico.

Contributi culturali a favore della Fondazione per l’Orchestra della Svizzera italiana
Nel quadro della promozione della cultura, la Fondazione per l’Orchestra della Svizzera Italiana (FOSI) riceverà negli anni 2017 – 2020 un contributo annuo di 80 000 franchi. L’Orchestra della Svizzera Italiana, fondata nel 1935 quale Orchestra della Radio della Svizzera italiana, è una delle più importanti orchestre sinfoniche a livello professionistico della Svizzera. Essa non ha soltanto una funzione importante per l’identità della Svizzera italiana, ma è di importanza per l’intera Svizzera anche a livello culturale.

Ordine di risanamento per diverse centrali idroelettriche grigionesi
Il Governo ha disposto un obbligo di risanamento per diverse centrali idroelettriche con riguardo all’aspetto dell’accessibilità per i pesci. Sono interessati impianti della Albula Landwasserkraftwerke AG, della Elektrizitätswerk Splügen, della Kraftwerke Frisal AG, della Kraftwerke Vorderrhein AG nonché un impianto della Tecnicama SA. Nel Cantone dei Grigioni sono stati identificati 153 ostacoli dovuti a centrali idroelettriche presenti in acque ittiche, per 65 dei quali è stata dichiarata la necessità di risanamento.
La nuova legge federale sulla protezione delle acque richiede il ripristino dell’accessibilità per i pesci nei fiumi svizzeri. Gli ostacoli considerevoli alla migrazione dei pesci devono essere eliminati. Di conseguenza, i Cantoni sono obbligati per legge a pianificare misure per centrali idroelettriche esistenti, che i gestori sono tenuti ad attuare.

top

Chi non sa sorridere non apra bottega.

(Proverbio cinese)

 
Sponsors