• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Cryptoeconomy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
mercoledì 9 marzo 2016.
Secondo quanto previsto la Val Calanca sarà nuovamente collegata a partire da giovedì sera

I lavori per la deviazione provvisoria procedono spediti. Di conseguenza, secondo quanto previsto, la Val Calanca sarà nuovamente collegata a partire da giovedì sera.

L’orario di apertura esatto della deviazione provvisoria sarà pubblicato sul sito web www.strassen.gr.ch. La deviazione con una sola corsia verrà regolata mediante un impianto di segnali luminosi. Al fine di garantire la sicurezza degli utenti della strada, per circa due giorni la deviazione verrà aperta a cadenza oraria per il traffico di transito durante gli ulteriori lavori di brillamento e di sgombero (ore 07:00–12:00 e ore 13:00–18:00). I corrispondenti orari di apertura saranno segnalati su vasta scala e sono consultabili anche su internet.

Dopo la messa in funzione della deviazione provvisoria, in una seconda fase sarà possibile iniziare con i lavori di sgombero e di sistemazione della strada della Calanca. A seguito della frana, la strada cantonale ha subito gravi danni. Di conseguenza, secondo le previsioni saranno necessari almeno due mesi per completare tali lavori.

Cronologia degli eventi e misure:

7 marzo 2016
Poco prima delle ore 19 tra Molina d’Dent e Arvigo si è verificata una frana per circa 5000 metri cubi di materiale. La frana si è staccata da una parete rocciosa circa 250 metri sopra la strada della Calanca. Oltre 2000 metri cubi di detriti si sono riversati sulla strada cantonale verso Arvigo e Rossa raggiungendo un’altezza massima di quattro metri su un tratto lungo quasi 200 metri. Anche il collegamento verso Buseno è interessato dalla frana. Al fine di garantire che nessuno possa accedere alla zona a rischio, la strada cantonale è stata chiusa su un lungo tratto.

8 marzo 2016
All’alba i geologi dell’Ufficio tecnico dei Grigioni sono stati in grado di valutare la situazione di pericolo attuale. In base a tale valutazione non sussiste più un pericolo immediato. Di conseguenza, è stato possibile avviare i lavori per la realizzazione di una deviazione provvisoria nonché dare inizio ai lavori di sgombero. Inoltre, è stato possibile dare il via libera all’accesso verso Buseno tramite la vecchia strada cantonale.

Stato 9 marzo 2016
I lavori procedono spediti. Riguardo alla deviazione provvisoria della strada della Calanca nella zona in cui si è verificata la frana, oltre ai lavori di sgombero è necessario procedere a brillamenti di blocchi di roccia di grandi dimensioni, alla messa in sicurezza delle scarpate a monte e a valle nonché alla sistemazione del rivestimento stradale.

La strada della Calanca e l’accesso a Buseno sono stati interessati dalla frana

I lavori per la deviazione provvisoria procedono spediti
top

Pazienta per un poco: le calunnie non vivono a lungo.
La verità è figlia del tempo: tra non molto essa apparirà per vendicare i tuoi torti.

Immanuel Kant

 
Sponsors