• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Fuori regione
venerdì 11 marzo 2016.
Comunicato del Governo del 10 marzo 2016

In occasione della sua più recente seduta il Governo grigionese ha preso posizione in merito a procedure di consultazione della Confederazione. A tale proposito, accoglie con favore tra l’altro una maggiore trasparenza nella dichiarazione delle derrate alimentari. Inoltre, il Governo concede un contributo all’associazione Jungimkerprojekt Flugschnaisa.

Presa di posizione relativa alla modifica della legge sulle telecomunicazioni
Il Governo grigionese prende posizione in merito alla modifica della legge sulle telecomunicazioni (LTC). Negli ultimi anni il mercato delle telecomunicazioni ha vissuto uno sviluppo estremamente dinamico. Per questo motivo il Consiglio federale intende adeguare la legge alla situazione attuale. Diverse nuove disposizioni saranno mirate a rafforzare la posizione dei consumatori. In linea di principio il Governo è critico nei confronti delle regolamentazioni, per quanto queste non siano indispensabili. Di conseguenza, anche la LTC va adeguata solamente se vi è una necessità di agire. Attualmente la concorrenza nel settore delle telecomunicazioni funziona, come dimostrato dalle intense attività di investimento nelle infrastrutture di telecomunicazione in Svizzera. Nel confronto internazionale, la Svizzera occupa le prime posizioni per quanto concerne la copertura di reti a banda larga, la loro velocità e qualità. In tal senso, le possibilità previste per interventi di regolamentazione vanno respinte d’ufficio.
Vanno accolti con favore gli sforzi volti a utilizzare in modo efficiente le infrastrutture. La revisione prevede un utilizzo comune agevolato di infrastrutture radio da parte di più operatori. Ciò può avere delle conseguenze positive sul paesaggio in quanto, soprattutto nelle zone rurali, il numero di antenne per telefonia mobile può essere ottimizzato e minimizzato. Anche la richiesta della Confederazione di rafforzare la protezione delle esigenze dei consumatori (roaming, neutralità della rete, telemarketing, protezione di bambini e giovani) va in linea di principio sostenuta. Tuttavia, non bisogna intervenire laddove il mercato è in grado di autoregolarsi.

Concezione Energia eolica della Confederazione
Il Governo grigionese partecipa alla procedura di consultazione della Confederazione relativa alla concezione energia eolica e richiede di sospendere la concezione. Il documento precisa il modo in cui la Confederazione coordina le proprie attività in sede di progettazione degli impianti eolici e illustra ad esempio come vengono soppesati gli interessi di utilizzazione e di protezione.
Dal punto di vista del Governo, l’intenzione di illustrare gli interessi della Confederazione nel settore dell’energia eolica tramite la concezione energia eolica è fondamentalmente ragionevole. In tal modo può essere aumentata la sicurezza di pianificazione per autorità e investitori. La concezione è tuttavia troppo ampia e presenta inoltre inutili doppioni nonché una terminologia infelice. Non è possibile procedere a una valutazione definitiva della concezione poiché manca un coordinamento per quanto concerne tempi e contenuti con la strategia energetica 2050 e quindi la concezione non risulta completa. Il Governo chiede perciò di sospendere la concezione energia eolica finché saranno definiti in modo chiaro gli obiettivi di potenziamento quantitativi nonché l’interesse nazionale relativo all’energia eolica.

Il Governo grigionese accoglie con favore una maggiore trasparenza per quanto riguarda le derrate alimentari
Il Governo grigionese prende posizione in merito alla modifica dell’ordinanza sull’immissione in commercio di prodotti conformi a prescrizioni tecniche estere. A seguito dell’adeguamento, le derrate alimentari prodotte in Svizzera secondo le prescrizioni tecniche dell’UE devono essere contrassegnate per il consumatore in modo chiaro. Il Governo è in linea di principio favorevole all’avamprogetto, tuttavia esprime riserve in merito all’obbligo di dichiarazione. Per evitare di discriminare produttori svizzeri, il Governo chiede che l’integrazione proposta relativa all’obbligo di dichiarazione per derrate alimentari vada applicata anche alle derrate prodotte all’estero e messe in commercio in Svizzera. Inoltre, va assicurato che la nuova dichiarazione sia delle stesse dimensioni dell’indicazione del Paese di produzione. Nel quadro della revisione di questa ordinanza, anche il termine transitorio per le indicazioni sulla salute va prolungato di due ulteriori anni, poiché il relativo regolamento dell’UE non è ancora stato completamente attuato. Le indicazioni relative alla salute continuano a poter essere effettuate solo secondo il diritto svizzero. Il Governo è favorevole a tale adeguamento.

Rivalutazione e divulgazione del patrimonio culturale dell’UNESCO Patrimonio mondiale FR
Il Governo sostiene il progetto "Rivalutazione e divulgazione del patrimonio culturale UNESCO Patrimonio mondiale FR nel paesaggio Albula/Bernina (ristrutturazione stazione St. Moritz)" con un sussidio una tantum di 30 000 franchi. La stazione di St. Moritz è il portale per le linee dell’Albula e del Bernina del patrimonio mondiale dell’UNESCO FR. In relazione ai lavori di ristrutturazione alla stazione, durante quest’anno sono previsti diversi interventi artistici e di mediazione culturale, come ad esempio steli o vetrine informative. In tal modo la fruibilità del patrimonio mondiale FR deve essere valorizzata e consolidata. Le spese complessive per il progetto ammontano a 316 000 franchi.

Il Governo concede un contributo all’associazione Jungimkerprojekt Flugschnaisa
Il Governo concede all’associazione Jungimkerprojekt Flugschnaisa un contributo di 30 000 franchi dal Fondo della Lotteria intercantonale per il progetto "Grischa Biena uf da Schiena 2016-2018". L’associazione intende trasformare un vecchio vagone della Ferrovia retica in una mostra mobile e in un alveare; nel 2017 e 2018 viaggeranno con questo vagone in tutto il Cantone. In tal modo le classi scolastiche e gli interessati potranno farsi un’idea della mostra sul posto.

top

“Dominio d’uno buono si dice Regno e Monarchia; d’uno malo si dice Tirannia; di più buoni si dice Aristocrazia; di più mali Oligarchia; di tutti buoni Polizia; di tutti mali Democrazia.”

TOMMASO CAMPANELLA

 
Sponsors