• 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
  • 12104 Scala con sorpresa!
  • 12103 Materia grigia!
Politica
venerdì 18 marzo 2016.
Gli studenti ticinesi dicono no alle vacanze extra e sì ad un’#‎altrascuola‬!

Nelle ultime settimane la proposta di boicottaggio del giorno di congedo del 23 marzo ha raccolto numerosi consensi anche a livello studentesco. Grazie al lavoro di informazione e di coordinamento svolto dal Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA), vari consessi studenteschi ticinesi hanno infatti discusso la questione del giorno di vacanza supplementare voluto dal Governo e hanno deciso di aderire alla richiesta di mobilitazione lanciata a suo tempo dallo stesso sindacato.

Ad oggi, tutti i comitati degli studenti e varie assemblee studentesche delle Scuole medie superiori (tra cui i Licei di Mendrisio, Lugano 1 e Bellinzona) hanno sottoscritto il “Manifesto per una giornata un’‪#‎altrascuola‬”, appoggiando l’iniziativa del SISA che propone di realizzare una giornata dedicata alla discussione sulle problematiche della scuola e alla protesta per il deterioramento delle condizioni di apprendimento e di insegnamento. Ci auguriamo che le studentesse e gli studenti della Scuola cantonale di commercio, che si riuniranno in assemblea questo venerdì, possano unirsi a noi e al resto del corpo studente ticinese nel denunciare la grave situazione in cui versa attualmente la scuola pubblica.

Ci appelliamo quindi ancora una volta a tutte le studentesse e a tutti gli studenti ticinesi, affinché si rechino a scuola il 23 marzo e partecipino alle attività di discussione e approfondimento organizzate nei vari istituti, non mancando poi di presenziare al flash-mob che si terrà in Piazza Governo a Bellinzona nel pomeriggio: se questa scuola non ci piace, allora dobbiamo ripensarla criticamente e proporre un nuovo modello di‪#‎altrascuola‬, più equa, più democratica e più considerata dalle autorità politiche!

top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors