• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Politica
martedì 29 marzo 2016.
Il comitato economia del PLD si è riunito a Coira per una colazione di lavoro
Il contesto economico è particolarmente difficile

Recentemente, la prima volta di quest’anno, come di consueto la mattina presto durante una colazione di lavoro, si è riunito a Coira il comitato economia del PLD.I Liberali Grigioni. Urs Schädler, presidente del comitato economia del PLD, ha salutato i numerosi partecipanti del mondo economico, dell’artigianato e del commercio in un orario un po’ inusuale. All’incontro hanno partecipato pure alcuni rappresentanti politici del PLD Grigione, in prima linea il presidente del Governo Christian Rathgeb, il presidente del partito Bruno Claus e il capo della frazione Rudolf Kunz. Anche il sindaco della città di Coira Urs Marti, nonché il landamano di Davos ed ex consigliere nazionale Tarzisius Caviezel hanno partecipate alla riunione. Si è, per contro, dovuto scusare per i’incontro il consigliere agli Stati Martin Schmid.

All’incontro hanno partecipato una trentina di imprenditrici e imprenditori attivi nei diversi settori e provenienti da varie regioni del Cantone dei Grigioni. Il primo comitato dedicato all’economia di un partito cantonale, costituito nel 2004, ha il compito di raccogliere le esigenze e i problemi del mondo delle imprese e di presentarli ai membri del PLD.I Liberali Grigioni che svolgono un mandato politico. Questi bisogni e queste preoccupazioni dovranno poi confluire nelle discussioni a livello politico. Per il PLD Grigione, partito vicino all’economia, si tratta di conoscere le esigenze dell’imprenditoria, di affrontare i temi in modo attivo e, se possibile, di mettere in atto le necessarie soluzioni, per migliorare e stabilizzare le condizioni quadro per il mantenimento e la creazione di posti di lavoro nei Grigioni. Questa finalità è sempre ancora valida, anzi, proprio nell’attuale difficile contesto economico, è tornata di grande attualità.

All’inizio dell’incontro il presidente Urs Schädler ha effettuato una breve valutazione della situazione economica generale e in modo specifico del Cantone dei Grigioni. Egli ha fra altro osservato che la pressione sull’economia è in forte aumento. Anche la forza del franco svizzero, la consapevolezza dei costi e l’economia di esportazione sono di fondamentale importanza per il Paese. In qualsiasi caso non va dimenticata l’importanza e il peso dell’economia interna che non può essere lasciata a sé stessa. Anche il progetto per le Olimpiadi 2026, elaborato dalle associazioni economiche grigioni su incarico del Governo, e portato avanti con grande determinazione è stato citato dal presidente che ha informato i presenti sullo stato di avanzamento dei lavori.

Nella seconda parte dell’incontro la parola è stata data ai rappresentanti politici del PLD.
Il presidente PLD Bruno Claus ha reso attenti i presenti che prossimamente ci saranno delle elezioni a livello di PLD svizzero, in particolare per quanto riguarda il ruolo di presidente nazionale. Claus ha inoltre sollecitato i presenti a mettersi a disposizione per incarichi politici, per esempio in vista delle prossime elezioni del Gran Consiglio. Si tratta di un mandato politico interessante e una partecipazione attiva alla vita politica cantonale va anche vista come arricchimento personale.
Il presidente del Governo Christian Rathgeb ha quindi offerto un interessante sguardo sugli attuali oggetti in fase di elaborazione nel suo ampio dipartimento che comprende i settori della sanità, della giustizia e della polizia. Nel suo intervento egli ha fra altro informato che, nell’ambito di uno studio scientifico si è provveduto ad analizzare l’impatto del WEF a Davos. I risultati di questo studio dimostrano che solo a Davos il WEF genera un valore aggiunto di 50 milioni di franchi, e che a livello cantonale ammontano addirittura di 60 milioni di franchi. Anche il presidente del Governo ha aggiunto che è necessario opporsi a qualsiasi nuova forma di regolamentazione, non importa in quale ambito.
Il capo della frazione Rudolf Kunz, in conclusione, ha informato i presenti sulle attività della frazione PLD con gli oggetti attuali e pendenti che richiedono a tutti i membri della frazione un grande impegno, sia di lavoro che di tempo. Durante la discussione che ha registrato una partecipazione molto attiva, diversi presenti si sono espressi sulla politica della Confederazione e della sua attuazione a livello cantonale, sulla situazione insoddisfacente della pianificazione territoriale e sull’attuale momento di grande difficoltà del settore idroelettrico.
Quale conclusione della discussione i presenti, sostenuti in modo energico dal sindaco della città di Coira, Urs Marti, hanno condiviso l’opinione che competenze delle Confederazione dovranno in futuro essere maggiormente riassegnate ai Comuni, in quanto, semplicemente dover mettere in atto le decisioni prese a Berna per realtà completamente diverse fra loro risulta spesso difficile se non addirittura impossibile. Negli ultimi anni il Cantone e i Comuni si sono trasformati in autorità esecutrici e hanno perso molte competenze decisionali.

top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors