• 12845 "Volabass 4, fan ’na pell" atterra in Mesolcina
  • 12809 Un originale camping per rottami
  • 12806 Tredicesima
Comunicati
venerdì 10 giugno 2016.
L’«iniziativa sulle lingue straniere» nei Grigioni andrà davanti al Tribunale federale

Sotto l’egida della Pro Grigioni Italiano, un gruppo di cittadini grigioni appartenenti a tutte le comunità linguistiche cantonali ha inoltrato ricorso al Tribunale federale contro la sentenza del Tribunale amministrativo del 15 marzo scorso che – sconfessando la decisione del Gran Consiglio retico – ha ritenuto ammissibile l’iniziativa popolare «Per una sola lingua straniera nella scuola elementare».
La prima conseguenza di questa iniziativa sarebbe l’esclusione dell’insegnamento obbligatorio dell’italiano e del romancio dalle scuole primarie del Grigioni tedescofono.
Il ricorso stilato da Andreas Auer, professore emerito delle Università di Ginevra e Zurigo, si basa su diversi punti di contrasto con il diritto superiore, come già messo in luce da diverse perizie giuridiche. In particolare il ricorso si sofferma sulla grave e manifesta violazione del principio dell’equivalenza delle lingue cantonali sancito dall’articolo 3 della Costituzione grigione, che il Tribunale amministrativo ha senza fondamento relativizzato e mortificato.

top

“Non possiamo controllare le malelingue degli altri; ma una vita retta ci consente di ignorarle.”

Catone il Censore

 
Sponsors