• 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
  • 12104 Scala con sorpresa!
  • 12103 Materia grigia!
Comunicati
mercoledì 22 giugno 2016.
Moesano sinonimo di Mountain bike
Sei nuovi percorsi tra Mesolcina e Calanca

Grazie ad un serrato lavoro tra politica regionale ed ente turistico, negli ultimi mesi sono stati approntati e segnalati sei nuovi percorsi mountain bike che si caratterizzano per dipanarsi dalla cima del Passo del San Bernardino fino alla bassa Mesolcina, addentrandosi nella fantastica valle Calanca.

Sei itinerari iscritti nel catalogo cantonale, numerati dal 638 al 643, con specifiche molto differenti tra loro, offrendo comunque un impegno di media difficoltà, rendendoli in questo modo praticabili ad un vasto pubblico.

Cinque circuiti ed un tracciato. Tre circuiti sono stati inseriti nel contesto alto mesolcinese, nell’area turistica di San Bernardino, mentre due sono stati realizzati tra bassa Mesolcina e valle Calanca: il 639-Giova, Valle Calanca è un itinerario che vede la partenza da San Vittore per poi salire a Giova fino ai Monti di San Carlo, scendere fino a Buseno in valle Calanca e poi rientrare via Grono a San Vittore. Il 638-Sta Maria i.C. è un circuito di oltre 18 km che da Grono sale via Castaneda fino alla splendida Sta Maria, per poi scendere via Verdabbio fino a Cama, Leggia, rientrando poi a Grono.
L’itinerario, di quasi 50 km, parte dal Passo e scende per lo più su sentieri sterrati fino a San Vittore, per continuare poi in territorio ticinese.

I percorsi sono stati inseriti nel sistema Outdooractive, completi di altimetrie, descrizioni ed alcune immagini suggestive, scaricabili sui sistemi appositi e su smart phone per poterli percorrere in modo pratico grazie ai tracciati GPS.

Il tutto è a disposizione e consultabile, oltre che scaricabile, sul sito www.visit-moesano.ch.

Maggiori ragguagli sono ottenibili contattando l’Ente Turistico Regionale del Moesano, tel. 091 832 12 14 o info@visit-moesano.ch.

top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors